Cadute tutte le accuse contro Kevin Spacey

Tra le stelle cadute per colpa degli scandali di Hollywood a subire le accuse peggiori è forse stata quella di Kevin Spacey. Il due volte premio Oscar e protagonista delle prime stagioni di House of Cards ha dovuto affrontare delle pesanti imputazioni per molestie e aggressione.

Aveva destato scalpore la scelta di Spacey di dichiararsi non colpevole, ma sembra che i fatti gli abbiano dato ragione. La procura del Massachussets ha infatti fatto cadere le accuse rivolte contro di lui da William Little, giovane cameriere che sarebbe stato oggetto di attenzioni indesiderate da parte dell’attore.

Secondo quanto detto dall’accusatore nel 2016 Spacey avrebbe comprato degli alcolici a Little, all’epoca minorenne, per poi accompagnarlo a casa. Nel percorso l’attore avrebbe abusato del ragazzo, aggredendolo. Il tutto sarebbe stato ripreso da un cellulare ma, alla richiesta del legale di Spacey di vedere il video intero, Little avrebbe fatto perdere le sue tracce.

Kevin Spacey accuse cadute

L’accusatore sarebbe stato poi convocato dalla corte del Massachussets per rendere prova del video, rifiutandosi tuttavia di comparire e di testimoniare contro la propria persona, facendo appello al Quinto Emendamento della Carta dei Diritti degli Stati Uniti. Le accuse, a quel punto, sono cadute.

Le varie accuse ora cadute contro Kevin Spacey lo avevano portato a una caduta professionale repentina. L’attore è stato allontanato dalla serie Netflix House of Cards, oltre che dal film “Tutti i soldi del mondo” di Ridley Scott, nel quale avrebbe dovuto interpretare Jean Paul Getty. Inoltre una produzione che avrebbe dovuto vederlo protagonista, il film su Gore Vidal, è stata cancellata in fase di pre-produzione.

Difficile dire cosa accadrà ora, se lo stop forzato alla carriera dell’attore potrà terminare. Sono stati diversi i casi che hanno infatti coinvolto Spacey, con molti accusatori giunti a rivelare gli abusi perpetrati dall’attore.

(fonte: BuzzFeedNews.com)

No more articles