Nei giorni scorsi era stata ventilata la possibilità che il governo russo vietasse la distrubuzione de “La Bella e la Bestia” nel proprio paese. Questa decisione estrema è stata presa dopo che nel weekend Vitaly Milonov aveva chiesto al ministro della cultura Vladimir Medinsky di controllare La Bella e la Bestia per verificare se violava la legge Russa che proibisce la “propaganda gay nei confronti dei minori”. Tutto questo per via della presenza di un personaggio apertamente omosessuale nel film, ovvero Le Tont (Josh Gad).

Giunge adesso la smentita ufficiale: La Bella e la Bestia non verrà bandito dalla distribuzione in Russia ma, nonostante questo, il Ministero della Cultura ha annunciato che il film Disney verrà vietato ai minori di 16 anni.

Quello che appare a tutti gli effetti come un tentativo di sabotare il film Disney, pensato per le famiglie, è stato confermato dal capo della divisione cinematografica del ministero russo Vyacheslav Tylenov. Parlando al sito KinoPoisk.ru, ha affermato che “il governo rilascerà una licenza di distribuzione senza problemi, tuttavia vi sarà una restrizione: potranno vederlo solo i maggiori di 16 anni”.

(fonte: KinoPoisk.ru)

No more articles