Captain America: Civil War, O Mecanismo, e tanto altro…

Cosa ci sarà da vedere il prossimo mese? Cos’è uscito su Netflix?
Ormai queste due domande sono diventate pane quotidiano per buona parte degli appassionati di film e serie TV: Stay Nerd arriva in soccorso dandovi qualche anticipazione per il prossimo mese.

A marzo la madre di tutte le piattaforme di streaming si sbizzarrisce con ben nove contenuti originali, tra film e nuove serie, e tantissimi materiali provenienti dalla distribuzione post cinema o vecchi contenuti.

Come ormai ogni mese, vi proponiamo la nostra selezione di film e serie TV: per la maggior parte dei titoli compresi in questa lista, arriveranno anche le consuete recensioni a cura della redazione.

Partiamo dai film.

 

I famelici – 2 marzo

Cominciamo con un bel thriller a tinte forti, ambientato in Canada. Una strana epidemia – paragonabile alla classica pandemia che caratterizza i film a tema zombie – infetta gli abitanti di un centro rurale del Quebec, costringendo i pochi sopravvissuti ad una strenua lotta per la sopravvivenza. Come sempre in questi casi, non possiamo che essere attirati da un film del genere: sparatorie, inseguimenti, morsi a volontà, tragedie e morti viventi. Cos’altro si può volere da un film? La nostra segreta speranza è che, dopo tanti anni in cui il tema zombie è stato trattato in tutte le salse, quest’ultimo prodotto possa portare una ventata d’aria fresca. Anche solo in termini di dinamiche e reazioni. Staremo a vedere.

The outsider – 9 marzo

Jared Leto, si sa, è un attore avvezzo al trasformismo. L’abbiamo visto nei panni di un sognatore distrutto dall’eroina, di una trans tossicodipendente e sieropositiva e di un folle joker, giusto per dirne un paio. Stavolta il pubblico di Netflix potrà vederlo nelle vesti di un soldato americano che viene catturato dai giapponesi durante la seconda guerra mondiale. Questa esperienza, però, invece che distruggerlo lo porterà su un nuovo percorso: un killer della Yakuza, abituato a uccidere con tutta la freddezza di cui un uomo è capace. Un film in cui il prezzo della libertà sarà un tema fondante.

City of God – 11 marzo

Un film brasiliano del 2002, ambientato in una delle più grandi favelas del Sudamerica che vede protagonisti due ragazzi dalle ambizioni opposte. Se da un lato Buscapé, aspirante fotografo, troverà più ostacoli che agevolazioni a causa della sua provenienza, proprio il luogo di nascita di Dadinho (la stessa favela dell’amico) gli fornirà il substrato più efficace a far crescere le sue aspirazioni criminali. Un film duro e ben girato, che riuscì a riportare l’attenzione su quanto accadeva in Brasile, tra squadre della morte, narcotrafficanti e voglia di emancipazione.

Annientamento – 12 marzo


Questo film è il primo dei tre che saranno tratti dalla trilogia fantascientifica scritta da Jeff Vandermeer, pubblicata negli anni scorsi da Einaudi. I tre libri sono ambientati – o comunque girano intorno – all’area X, un luogo sulla costa statunitense che viene inglobato in un posto in cui le leggi della nostra realtà vengono sovvertite. La storia segue le vicissitudini di una squadra inviata a studiare il fenomeno e che si troverà ad affrontare l’inimmaginabile. La curiosità per questo titolo è alle stelle, visto che i libri ci sono piaciuti al punto di divorarli uno dietro l’altro. Riusciranno gli attori Natalie Portman e Oscar Issac, insieme al regista Alex Garland a fare il colpaccio?

Captain America Civil War – 23 marzo

Cosa c’è di meglio di un bel film Marvel prima di fiondarsi al cinema a vedere il prossimo tassello del Marvel Cinematic Universe? In questo caso, poi, la presenza in contemporanea sullo schermo di quasi tutti i protagonisti degli ultimi capolavori della casa delle idee, rende la visione ancora più interessante. Chi sceglierete tra il Team Cap e il Team Iron Man?

Se i film ci riservano alcune interessanti sorprese, qualche succosa novità e un po’ di pellicole da ripassare, le serie TV non sono da meno, pur non trovando particolari annunci in cantiere.

Non c’è bisogno di presentazioni: Malala Yousafzai – 9 marzo

David Letterman, dopo una vita passata dietro una scrivania a intervistare celebrità in tutti i campi dello scibile umano e dopo aver creato un formato che ha fatto scuola, l’anno scorso ha deciso di ritirarsi dallo showbiz. Qualche tempo dopo è riapparso con una barba da profeta, in linea con la moda imperante, e un nuovo, grande format per Netflix. Non c’è bisogno di presentazioni: è un’intervista che Letterman fa a grandi personaggi della cultura, scegliendone uno al mese. A marzo tocca a Malala Yousafzai, attivista e blogger pakistana nota fin dalla tenera età (a 11 anni gestiva un blog insieme alla BBC per testimoniare le condizioni di vita nel suo villaggio) per il suo impegno in favore dei diritti civili. Da non perdere.

The Standups – 20 marzo, seconda stagione

Netflix si sta affermando anche nel settore degli Standup comedians, quei comici a cui serve solo un microfono e un palco per scatenarsi contro tutto e tutti. Finora, sulla piattaforma streaming sono stati caricati svariati show di singoli attori e qualche speciale; negli ultimi tempi, però, è uscita questa serie che mette a disposizione il meglio della comicità da cabaret in brevi puntate. La seconda stagione promette ulteriori novità su questo fronte.

O mecanismo – 23 marzo, prima stagione

Questa nuova serie TV targata Netflix ci porta di nuovo in Brasile, stavolta seguendo una delle più vaste operazioni anticorruzione avvenute negli ultimi anni. L’indagine è partita nel 2014 ed era principalmente legata al riciclaggio di denaro sporco ma è andata man mano allargandosi, fino a interessare aziende petrolifere, uomini politici e poliziotti corrotti: uno scandalo che ha scosso il paese sudamericano alla fondamenta. È diretta da José Padilha, regista di Narcos.

uscite netflix marzo 2018

Santa Clarita Diet, seconda stagione – 23 marzo

Drew Barrymore e Timothy Elephant tornano a vestire i panni di Sheila e Joel Hammond, in questa sit com rivelazione della scorsa stagione. Scenette surreali e tanto sangue per un mix di successo, capace di incontrare i gusti di un pubblico molto ampio. Riusciranno i coniugi Hammond a gestire l’insaziabile fame di sangue umano di Sheila, senza intaccare la superficialità della loro famiglia perfetta?

Anche questo mese le ore da passare sul divano, insieme o in compagnia, sono tante e la produzione Netflix, pure stavolta pare andare incontro ai gusti più disparati. La bilancia pende più a favore dei film, almeno secondo i nostri gusti, ma questo non vuol dire che non ci lanceremo nel consueto binge watching di qualche nuova serie!

No more articles