Come ben sapete, tra gli scopi principali di Pokémon Go, vi è quello di esplorare la propria città al fine di trovarne e catturarne il più possibile, attraverso il proprio smartphone.

La storia che ci accingiamo a raccontarvi ha come protagonista una ragazza americana diciannovenne, Shayla Wiggins, che mentre esplorava i dintorni di un fiume presso Riverton nel Wyoming, pensando che fosse più facile trovare dei Pokémon d’acqua se si perlustravano i possibili ambienti naturali delle creature, ha sfortunatamente rinvenuto un corpo senza vita.

Allarmata e ovviamente spaventata, ha chiamato il 911 avvisando lo sceriffo locale della terribile scoperta che, contattato dallo staff di Kotaku, ha confermato la versione della giovane ragazza, affermando che le autorità erano alla ricerca di un uomo dichiarato scomparso e che, con molta probabilità anche se si necessitano ancora di alcuni accertamenti e soprattutto di un’identificazione, si trattava proprio del corpo rinvenuto dalla povera Shayla.

 Sempre tramite Kotaku, apprendiamo che la ragazza era in evidente stato di shock, come confermato dalla madre ma ora come ora non sembra aver voglia di riprendere in mano il titolo di maggior successo dell’ultimo periodo. Giustamente aggiungiamo noi!

No more articles