E se Scalebound uscisse in esclusiva su Nintendo Switch?

La cancellazione di Scalebound fu qualcosa che colpì molto i videogiocatori e l’industria videoludica. Eppure non è detto che la decisione sia definitiva.

Come sappiamo, nell’ormai lontano gennaio del 2017, Microsoft annunciò di aver terminato la produzione del gioco, che fu accolto con grande entusiasmo ai tempi della presentazione all’E3 2014.

Nonostante i rumor che si sono diffusi nel corso del tempo su un possibile ritorno, sembrava che il progetto fosse ormai stato abbandonato, ma forse il creatore Hideki Kamiya non ha mai voluto rassegnarsi a tale eventualità.

Lo riportano alcune voci secondo cui il videogame sarebbe stato riportato in vita e che potrebbe uscire in futuro come esclusiva Nintendo Switch.

Dato il coinvolgimento iniziale di Microsoft non è chiaro al momento se si tratta dello stesso identico progetto, o se lo sviluppo è stato ricominciato da zero, visto anche l’hardware meno performante della console ibrida della Grande N.

Il marchio Scalebound era infatti stato abbandonato da Microsoft dopo che non era stata in grado di spiegare cosa ne avrebbero voluto fare. Secondo la fonte, sembra che PlatinumGames si sia fatta avanti, visti anche gli ottimi rapporti con Nintendo.

È importante sottolineare come niente di tutto ciò sia ufficiale, e che è dunque bene prendere la news per quello che è: un rumor. Però sognare non costa nulla, no?

Voi che ne pensate? Scalebound può davvero essere sulla via del ritorno?

(Fonte: Nintendo Insider)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.