Non c’è luce nel Sottosopra…

Finalmente dopo tanto attendere il trailer di Stranger Thing 2 si lascia ammirare. Abbiamo dovuto aspettare il trailer del Super Bowl 2017, il super mega evento dedicato al Football di cui non frega un cazzo a nessuno al di fuori dell’America (avessero mandato solo il trailer del Super Bowl forse ce lo saremmo cagato di più). Come sia sia, in poco meno di un minuto, Stranger Things 2 ci offre un attimo di puro hype, condito persino da una data di uscita, sfortunatamente molto (troppo) lontana, ossia Halloween 2017.

Detto ciò, il trailer è in effetti molto stringato, e più che situazioni, si limita ad offrire scorci assai concisi. Lo abbiamo visto e rivisto alla ricerca di qualche indizio, nel tentativo di svelarne i segreti ed abbiamo deciso allora di offrirvi questo pezzo, ad uso e consumo dei fan sfegatati e degli inguaribili curiosi. Prima di proseguire un avviso: questo è un articolo di congetture. Nulla può essere confermato fino all’arrivo di nuove informazioni ma, allo stesso modo, nulla può essere smentito. Divertitevi nella lettura e dopo di ciò diteci la vostra su quelli che sembrerebbero essere gli indizi di questo primo trailer di Stranger Things 2.

1 – Il ritorno di Undi

Non serviva Sherlock Holmes. Undici tornerà! Diciamocelo: era un po’ il segreto di Pulcinella, sia per il modo in cui termina la prima stagione, sia per lo straordinario successo ottenuto dalla sua giovane interprete, Millie Bobby Brown. Il ritorno di Undici era dunque una certezza, ma rivedere il personaggio nel trailer è comunque una gioia. Nel trailer Undici si risveglia bruscamente. L’inquadratura ce ne mostra gli occhi, con una leggera visuale sul naso sporco di sangue. La ragazza ha usato i suoi poteri, perché o contro chi non ci è dato sapere. Probabilmente è stesa a terra, ma la nostra visuale è capovolta, un riferimento facile al “sottosopra” su cui il trailer, come vedremo, spesso indugia. La cosa curiosa è che prima di tutto ciò il trailer si apre con uno spot pubblicitario sugli Eggo, i waffel in scatola di cui Undici è molto ghiotta. Il bello è che lo spot non è stato creato ad hoc, ma è un originale televisivo degli anni ’80.

2 – Oscuri indizi

Eggo, buio, immagini frammentate. I primi secondi del trailer possiamo riassumerli così. Eppure il buio mostrato durante il montaggio sembrerebbe nascondere in realtà un paio di indizi. Le scene sono due, difficile capire se siano relative ad uno stesso momento. La prima mostra un’insegna luminosa con la parola “Arcade”. La seconda una serie di puntini luminosi indistinti. Ora, “Arcade” è facilmente riferito ad una sala giochi, il che non deve neanche stupire più di tanto considerando che i Duffer Brothers si sono sempre detti grandi estimatori ed amanti dei videogame anni ’80. Facilmente la serie conterrà una o più citazioni in tal senso, come in passato era successo per i giochi di ruolo pen and paper. La seconda scena è meno intendibile. Sono luci? Da dove provengono? Visto che siamo in tema congetture ci sentiremmo di scommettere sulle luci di un gruppo di ricerca. Il buio che permea la scena rimanda facilmente al sottosopra, in cui abbiamo già visto non esserci molta luce. Forse ben più di una persona è arrivata al sottosopra alla ricerca di qualcosa? O se fosse il sottosopra ad aver sfondato la parete con il nostro mondo lasciando l’umanità al buio?

3 – Hopper è nei guai?

La scena è velocissima. Dopo l’inquadratura sulle bici dei ragazzi, si può vedere una scena al chiuso, con un uomo intento a ripararsi da quella che sembra un’esplosione. Ebbene è evidente che quell’uomo sia Jim Hopper, lo sceriffo interpretato da David Harbour che, alla fine della prima stagione, aveva suggerito al pubblico di essere a conoscenza del destino di Undici. Ora, perché Hopper sia nei guai non possiamo saperlo, ma quel che sappiamo è che la seconda stagione potrebbe concedere al personaggio maggior spazio, specie per ciò che riguarda il suo passato. In una recente intervista, infatti, Harbour aveva suggerito che Hopper potesse nascondere un segreto nel suo passato. Qualcosa di terribile che alcuni avrebbero legato alla morte di sua figlia. Non che questo sia strettamente connesso alla scena, ma ci sorge il dubbio che le cose potrebbero non mettersi bene per il povero Jim. Specie se si pensa alla sua propensione per finire in situazioni di merda.

4 – Il mondo sta girando sottosopra

Si fa presto a glissare sulla frase montata nel trailer come una semplice frase a effetto. Il mondo sta girando sottosopra è ciò che compare durante la visione del trailer ma forse dovremmo fermarci un attimo a riflettere sul suo senso. Ad ora il sottosopra era semplicemente un altro piano dell’esistenza, una dimensione diversa e sovrapposta alla nostra, abitata da creature mostruose e quasi del tutto priva di luce. Non conosciamo il perché sia lì e quale sia il suo senso, ma quel che sappiamo è che, al di là del termine fantasioso, essa è ferma lì dov’è, e vi si può accedere solo attraverso l’uso di alcuni passaggi, non proprio facili da trovare. Perché allora dire “il mondo sta girando”? L’idea, anche pensando alla prima stagione, è che occasionalmente le due dimensioni si tocchino e si sovrappongano del tutto. Alcuni esempi li avevamo già avuti nella prima stagione, con quell’effetto simil “Silent Hill” che trasformava il mondo in una sorta di controparte demoniaca. L’ultima volta era successo proprio nel finale di stagione, suggerendo che bastasse un catalizzatore, nel nostro caso: Will. Possibile allora che attraverso Will il mondo intero si sovrapponga al sottosopra? In soldoni: possibile che nella seconda stagione assisteremo alla trasformazione del nostro mondo in quello oscuro che Will ha vissuto per diversi giorni? Alcuni indizi sembrerebbero suggerire proprio che andrà così.

5 – There’s something strange…

Che i ragazzi sarebbero stati vestiti da Ghostbusters lo sapevamo già. Il perché ora ci è anche chiaro. Stranger Things 2 uscirà il 31 ottobre ed è probabile che il primo episodio sia ambientato proprio durante il giorno di Halloween. I ragazzi, dunque, sono vestiti a tema e da bravi nerd (e cacciatori di mostri) non potevano che vestirsi da Ghostbusters, francamente uno dei brand più celebri e apprezzati degli anni ’80, e pertanto assolutamente in tema. Ma non concentratevi sui vestiti, concentratevi su altro. I ragazzi sono solo tre, come tre sono le biciclette che abbiamo visto correre pochi minuti prima (presumibilmente una scena precedente o successiva a questa, visto che lì si vede ancora nella tipica tuta da Ghostbusters). Perché Will non è con loro? In realtà se si osserva bene si può notare come, nascosto da Dustin, ci sia un altro ragazzino, probabilmente proprio Will. Forse si tratta di un semplice gioco col pubblico. Will sta bene, e semplicemente il montaggio vorrebbe suggerirci altro. Eppure, se ben ricordate, Will non stava poi così in forma alla fine della prima stagione ed il dubbio che ben presto si dividerà dagli altri per qualche (terribile) motivo è più che plausibile.

6 – I cattivi sono tornati

Ad un certo punto si può notare un uomo in una tuta anti contaminazione, impugnare quello che sembra essere un lanciafiamme. Non penso ci siano molti dubbi: si tratta di qualcuno appartenente all’equipe del laboratorio segreto in cui il Dr. Brenner compiva esperimenti su Undici e sul Sottosopra. È plausibile che il lanciafiamme serva per scacciare od uccidere le mostruosità che si annidano nel Sottosopra, ed a questo punto è lecito chiedersi se per caso sia ancora attivo il portale principale nei sotterranei del laboratorio, o se magari si sia aperto un portale altrove. Non dimentichiamoci poi della nostra prima ipotesi, quella relativa all’effettiva sovrapposizione dei due mondi. In quel caso un lanciafiamme sarebbe sicuramente utile!

7 – Will non sta bene

Proseguendo nel trailer si può notare una scena con delle tv in bianco e nero. Nulla più che gli schermi di alcune telecamere di sorveglianza. Questa scena è importante per due motivi, il primo è la possibilità di dare una collocazione temporale alla serie. Sugli schermi si può infatti notare la data “30 Ottobre 1984”, ossia circa un anno dopo gli eventi della prima stagione (il cui inizio è settato al novembre 83). In secundis, tra immagini di scale e varie, uno schermo colpisce la nostra attenzione: quello al centro della scena in cui si vede qualcuno disteso su di un tavolo da laboratorio, in quella che sembrerebbe essere una sessione di analisi o qualcosa di simile. Difficile capire chi sia, ma con un fermo immagine e uno zoom scopriamo trattarsi del giovane Will, che sopravvissuto per giorni all’interno del Sottosopra è evidentemente finito sotto la lente di ingrandimento di qualcuno. Quasi sicuramente del Governo.

8 – Le visioni

Il trailer prosegue mostrando il piccolo Mike in un angolo, con un aspetto sofferente e contrito. Il ragazzino si porta le mani alla testa come se avesse un qualche tipo di disturbo. La scena è velocissima, il montaggio altrettanto e la sensazione è che qualcuno sia affetto da visioni oscure, come suggerito dal disegno che di poco segue. Su di esso si nota un mostro enorme, completamente nero, e dotato di diverse braccia. La scena è apocalittica e il trailer suggerirebbe che qualcuno dei ragazzi, forse proprio Mike, è affetto da visioni sul futuro. Premendo stop e dando un’occhiata alla scrivania è difficile stabilire chi dei ragazzi sia, ma un fermo immagine e un’occhiata veloce sembrerebbero suggerire che i libri ed i fogli lì sotto altro non sono che compendi e appunti di giochi di ruolo. Se avete buona memoria ricorderete sicuramente la propensione di Will per il disegno e come il ragazzo, in particolare, amasse disegnare il proprio personaggio al centro delle situazioni immaginate durante le sue campagne di D&D. Le visioni, pertanto, sono certamente le sue. Cosa stia succedendo a Mike, resta invece un mistero.

9 – Il mostro e l’apocalisse

Alla fine della prima stagione, i Duffer Brothers hanno sempre dichiarato le loro intenzioni nel voler mostrare di più del Sottosopra. Il mondo capovolto, incubi di Will, viene infatti mostrato per quello che è solo nelle fasi finali della prima stagione, ma bastano pochi indizi (di allora) per capire che l’oscura casa del Demogorgone nasconde molto di più. Il Sottosopra sembra popolato di creature mortifere, contorte e mostruose come si confà agli incubi. Facile allora che il mostro della prima stagione non fosse altro che una delle tante creature abitanti di quel terribile limbo. In questa stagione Will sembra perseguitato dalle visioni del Sottosopra e, plausibilmente, una nuova creatura (se non più di una) farà la sua comparsa. Vista la chiusura del trailer, è possibile che, come abbiamo già ipotizzato, non si dovrà neanche aspettare che qualcuno (o i ragazzi) scorrazzi per il reame mostruoso affinché le sue creature si facciano avanti. Il nostro mondo sembra sempre più prossimo ad unirsi con l’altro. Una vera e propria apocalisse, capeggiata da una creatura titanica e mostruosa.

No more articles