Venom ed i suoi fanta…simbiontici amici

Venom è ormai giunto nelle nostre sale cinematografiche con il primo film dedicato a lui in esclusiva (qui la nostra recensione). Già in passato lo avevamo visto nel terzo film della trilogia di Spider-Man portata sul grande schermo da Sam Raimi ma, sarà per il costume poco somigliante alla versione fumettistica o per il ruolo breve ed un po’ confuso che ha ricoperto, non ci aveva appassionato particolarmente.

Dall’esordio del personaggio sui fumetti, datato 1988, vedendo il successo riscontrato la Marvel ha voluto approfondire la razza aliena dei Klyntar (così si chiamano i simbionti), mostrandocene un’incredibile varietà.
Nati dal contatto tra il Venom originale e nuovi ospiti, oppure altri simili dell’alieno entrati in sintonia con personaggi Marvel (eroi e non), ad oggi l’elenco risulta estremamente ampio e diversificato. Proprio perché ci vogliamo male, Stay Nerd (dopo aver elencato i migliori Venom) ha deciso di provare a raccoglierli tutti per festeggiare degnamente l’uscita del film.

Spider-man

Pur non essendo stato un “Venom”, l’Uomo Ragno è stato il primo ad indossare il simbionte alieno. Unitosi a lui durante Secret Wars, lo reputava inizialmente solo un costume all’avanguardia. Giunto sulla Terra, se ne sbarazza quando si rende conto che non solo si trattava di un alieno senziente, ma che stava pure cercando di imporsi su di lui.

Venom (Eddie Brock)

Il primo vero ospite del simbionte ad avere un aspetto “dentuto”, nonché il più famoso (e il protagonista del film). Dopo esser stato abbandonato da Spider-Man, l’alieno si unisce a Eddie Brock, il quale provava a sua volta rancore nei confronti dell’arrampicamuri per una vecchia faccenda legata al criminale Mangia-Peccati. I due formano inizialmente un personaggio molto crudele con poteri incredibili e peraltro simili a quelli di Parker, rendendolo di fatto uno dei suoi nemici più temibili. A seguito di varie sconfitte però Eddie lascia New York per trasferirsi a San Francisco dove diviene il Protettore Letale.

She-Venom (Anne Weying)

In due occasioni non molto felici il Klyntar si unisce all’ex-moglie di Brock, prima per salvarle la vita dopo esser stata colpita da un’arma da fuoco ed in seguito per far evadere Eddie, finito in prigione dopo lo scontro con Styx. L’esperienza non è per lei particolarmente felice e la donna si toglie la vita poco dopo.

Venom (Angelo Fortunato)

Dopo alcuni anni Eddie, malato di cancro, decide di vendere all’asta il simbionte e ad aggiudicarselo è il mafioso Don Fortunato, il quale lo regala al figlio Angelo nella speranza che diventi un uomo. Ciò non accade e questo Venom ha vita infatti breve: durante uno scontro con l’uomo Ragno il costume si stacca da Angelo lasciandolo andare incontro alla morte.

Venom-Scorpio (Mac Gargan)

Dopo il breve siparietto di Angelo tocca a Mac Gargan alias Scorpio diventarne l’ospite. Il duo mostra inizialmente una forma simile al classico Venom, ma in seguito ad uno scontro con Anti-Venom il simbionte finisce quasi per esser distrutto e Mac decide di indossare un’armatura simile al suo vecchio costume, creando così Venom-Scorpio.

Agent Venom (Flash Thompson)

Dopo che il costume viene sottratto a Scorpio, il governo lo affida a Flash Thompson, ex bulletto e compagno di Peter ai tempi del liceo, ora eroe di guerra rimasto senza gambe dopo uno scontro in Iraq. Da quest’unione nasce Agent-Venom, una versione un po’ diversa del classico V-man, in quanto si presenta come un vero e proprio soldato corazzato e armato fino ai denti. La collaborazione fra i due ha successo; grazie al simbionte infatti Flash riesce anche a riottenere le gambe ed a aiutare la gente in giro per il cosmo (per un periodo farà infatti parte dei Guardiani della Galassia), ma proprio a causa di ciò i due possono rimanere legati per un tempo limitato e questo comincerà pian piano a turbare il giovane.

Venom (Lee Price)

A causa di un incidente, il simbionte si stacca da Flash e smarrito trova rifugio in Lee Price, un ex ranger che ha deciso di non seguir più la retta via. L’alieno, che dopo la collaborazione con Brock vuole essere un eroe, non approva la sua scelta di vita e presto lo pianta in asso per tornare proprio da Eddie.

She-Venom (Patricia Robertson)

Secondo Venom al femminile, tenente in una base nei pressi del Polo Nord, Patricia si fonde con un pezzo del simbionte originario imparando pure a controllarlo a distanza. Questo Venom di colore grigio si scontrerà anche con l’originale al fine di distruggerlo.

Superior Venom (Peter Parker/ Doc Ock)

Durante la saga di Superior Spider-Man, nel quale Otto Octavius trasferisce la sua mente nel corpo di Peter Parker e diventa il nuovo Uomo Ragno, in seguito ad un incontro con Flash in tenuta di Agent-Venom lo Scienziato reputa che il suo intelletto superiore sia sufficiente per controllare il simbionte e così si unisce a lui. Le cose non vanno tuttavia come aveva pianificato e l’alieno dopo esser impazzito si scatena causando diversi danni.

Venompool (Deadpool)

Dopo che con un retcon intitolato “Le segrete guerre segrete di Deadpool”, viene introdotto il mercenario chiacchierone ai tempi di Secret Wars e si scopre che in realtà fu lui il primo ad entrare in contatto con l’alieno su Battleword. Tempo dopo sulla Terra i due si riuniscono per un po’ nella storia “Back in black”, dando vita ad un’alleanza piuttosto inusuale.

Venom (Ms. Marvel)

Durante l’evento di Assedio, Miss Marvel insieme a Spider-Man si trova ad affrontare Mac Gargan, finendo per strappargli il simbionte di dosso. L’alieno però si attacca a lei creando un Venom estremamente potente, traboccante di energia pura. L’essere tuttavia non ha vita lunga, dato che grazie all’Uomo Ragno la donna riesce a liberarsi dalla sua morsa.

Venom (Guardiani della Galassia)

Il simbionte, giunto sulla nave dei Guardiani della Galassia, comincia ad impossessarsi del suo equipaggio per prendere il controllo della nave e dirigerla sul suo pianeta natale. Groot, Rocket e Drax finiranno a turno per essere i suoi ospiti creando versioni molto interessanti e distruttive del vecchio Klyntar.

Venom (Spider-Gwen)

In un universo alternativo in cui Peter è morto ed è toccato a Gwen esser morsa dal ragno radioattivo, il simbionte non manca di certo di approfittarne per fondersi con lei. Il personaggio non è particolarmente d’impatto e la storia sa un po’ di già visto, ma questa versione merita di essere menzionata.

Venom (Punisher)

In un “What if Marvel” (storie nelle quali si ipotizza che un evento importante della storia canonica sia accaduto diversamente) mostrano cosa sarebbe successo se il Klyntar si fosse unito a Frank Castle invece di Eddie Brock. Il risultato è un Venom armato fino ai denti, non molto dissimile dall’originale se non per il teschio sul petto e la voglia di radere al suolo tutto e tutti con ogni arma che gli capiti sotto mano.

Venom (Kingpin)

In uno special per il 100° anniversario, dopo la morte di Eddie Brock, vediamo Kingpin diventare il nuovo ospite dell’alieno. Tuttavia il nostro re del crimine non si limita ad indossarlo, ma decide pure di applicare delle modifiche tecno organiche che gli donano una forza ancor superiore e nuove abilità, come quella di interferire con gli apparecchi elettronici.

Venom (Kron Stone)

Questo Venom lo troviamo nella serie 2099; Kron Stone, fratellastro di Miguel O’Hara (Spider-Man 2099), viene in contatto col simbionte che lo salva da morte certa dopo che quest’ultimo era stato accoltellato e gettato nelle fogne. Si tratta probabilmente di uno degli aspetti più caratteristici che Venom abbia mai assunto.

Venomsaurus Rex

C’è poco da dire se non che è UN ENORME TIRANNOSAURO FUSO CON IL SIMBIONTE. Compare nelle pagine di Old Man Logan solo per poche vignette, ma bastano per renderlo epico.

Venom (Sub-Mariner 2099)

Altro Venom ambientato nella serie 2099, dopo uno scontro con Spider-man, Roman ruba il simbionte dal laboratorio dov’era custodito per fondersi con lui. Non si sa molto di quest’unione purtroppo, dato che la serie 2099 è finita poco dopo senza mostrare per bene il duo in azione.

Venom (Conrad Marcus)

Un Venom molto interessante e resistente che ha fatto la sua comparsa nell’universo Ultimate. Si accanisce contro Jefferson Davis, padre di Miles Morales (l’Ultimate Spider-Man) pensando sia lui l’Uomo Ragno. Essendosi fuso solo con un pezzo del simbionte originale, il suo aspetto è piuttosto diverso da quello che siamo abituati a vedere, tuttavia le sue abilità e la sua forza non sembrano essere in alcun modo inferiori.

Hulk Rosso – Ghost Rider – Venom

Probabilmente l’unione più tamarra mai sfornata dalla Casa delle Idee. Per sconfiggere Cuore Nero, questi tre si uniscono dando vita ad un colosso fiammeggiante con filamenti e lingua lunga. Oltretutto guida un’enorme moto ed imbraccia una catena con tanto di arpione… Sublime!

Ultimate Venom

Una versione in tutto e per tutto simile all’originale, che però viene ideata come un costume creato dai padri di Eddie Brock e Peter per curare il cancro. Il costume avrebbe dovuto eliminare il male che affliggeva il suo ospite, tuttavia qualcosa andò storto e la melma nera impazzì.

Carnage (Cletus Kasady)

Dopo il successo riscontrato con Venom, la Marvel ha creato diversi altri simbionti, alcuni apparsi solo in maniera vaga e fugace, altri diventati veri e propri personaggi della loro saga. Tra di loro il più famoso è sicuramente Carnage. Quando Eddie Brock evade di prigione grazie al simbionte, una parte del costume entra in contatto col sangue di Cletus Kasady, suo compagno di cella psicopatico, creando appunto Carnage. Una versione più crudele e sanguinaria di Venom, di colore rosso e dall’aspetto filamentoso.

Carnage (John Jonah Jameson Junior)

Non solo Venom, ma anche Carnage nella sua carriera si è fatto un bel giretto su diverse persone. Una di questa è per l’appunto il figlio di Jonah Jameson: il promettente astronauta diventa anche bersaglio del costume rosso, che lo prende per un certo periodo come suo ospite. Visivamente è uguale al Carnage originale.

Carnage (Ben Reilly)

Altro ospite forza del simbionte fu Ben Reilly, clone di Peter Parker che non volendo appunto vivere come una copia dell’originale cambia nome, aspetto e prende le vesti di Scarlet Spider-man. Anche lui diventerà preda dell’alieno creando uno Spider-Carnage abbastanza originale, sia visivamente che come personaggio.

Cosmic Carnage (Silver Surfer)

In un “What if” troviamo una delle versioni del simbionte rosso più potenti mai viste. Infatti l’alieno riesce ad unirsi al Silver Surfer, creando Cosmic Carnage. È stato necessario l’intervento degli Avengers per fermarlo, che comunque riuscirono solo a far in modo che il surfista riprendesse parzialmente il controllo del suo corpo e volasse nel sole distruggendo se stesso e Carnage.

Superior Carnage (Karlin Malus)

Nella Saga denominata appunto Superior Carnage, essendo Kasady lobotomizzato, Wizard e Klaw dopo aver recuperato il suo simbionte fanno in modo di unirlo al Dr. Karl Malus reputando la sua mente in grado di controllarlo. La cosa sembra inizialmente funzionare: l’unione dà infatti vita ad una nuova ed evoluta forma di Carnage, ma questo sfortunatamente non dura a lungo. Dopo essersi liberato dalla melma il dottore ne uscirà come un ibrido uomo-simbionte.

Toxin (Patrick Mulligan)

Figlioccio di Carnage, il simbionte Toxin è uno dei più particolari e controversi. Si unisce all’agente Patrick Mulligan (non per volontà di quest’ultimo) e si dimostra da subito folle come il padre. Tuttavia, dopo molte controversie, Patrick riuscirà a “controllarlo” combattendo anche al fianco di Spider-Man contro Venom e Carnage. La cosa interessante è la sua capacità di passare da una versione simile all’uomo ragno, ad una che richiama invece il Venom originale.

Toxin II (Eddie Brock)

Eddie Brock viene fatto unire a Toxin dal Signore del Crimine per uccidere Flash Thompson alias Agent Venom. La cosa però non va a buon fine ed anzi i due finiscono anche per collaborare. Il suo aspetto ricorda un Venom più grande e di colore rosso, con diversi filamenti che gli escono dalla schiena.

Anti-Venom (Eddie Brock)

Dopo che Brock scopre di avere il cancro, decide ad abbandonare il suo alter-ego dentuto e vende il simbionte all’asta. Successivamente, il Klyntar cercherà di unirsi di nuovo a lui, ma essendo quest’ultimo stato curato da Martin Li (Mister Negative) il loro contatto crea una strana reazione, dando vita ad un simbionte di colore bianco che si unisce a Brock (questo praticamente cambia simbionte da un giorno all’altro come fossero paia di scarpe). Il suo scopo sarà quello di eliminare Venom ed il cancro. Si rivelerà un avversario molto ostico per molti eroi, tra cui anche Spider-Man che a seguito di un loro scontro finisce per perdere temporaneamente i poteri ogni volta che i due si avvicinano.

I simbionti della Life Foundation

Dopo che la Life Foundation rapisce Venom, estrae dall’alieno 5 simbionti che usa per creare una squadra privata di soldati fusi col simbionte: Scream (Donna Diego), Phage (Carl Mach), Agony (Lesnie Gesneria), Lasher (Ramon Hernandez), Riot (Trevor Cole). Donna Diego si dimostra però mentalmente malata e pensando siano tutti malvagi uccide gli altri ospiti coi loro simbionti. I 4 alieni riescono comunque a sopravvivere e non avendo un ospite si fondono insieme creando Hybrid, che si unisce con l’ex-guardia Scott Washington. I simbionti si separano di nuovo, però nello scontro con Anti-Venom Washington rimane ucciso. A questo punto il governo americano decide di usarli per dar la caccia a Carnage e li affida a 4 militari. In “Deadpool contro Carnage” essi vengono tutti e 4 uccisi da Kasady, ed i simbionti finiscono per inglobare temporaneamente Wade Wilson per sconfiggere il Klyntar rosso sangue.

Scorn (Tanis Nieves)

Scorn è un particolare simbionte nato quando, nel tentativo di creare delle protesi ibride, vengono usati i resti di Carnage dopo che quest’ultimo è stato fatto a pezzi da Sentry. Il simbionte appare di colore viola con degli elementi tecnologici.

ZZXZ

Un simbionte dalla storia estremamente intricata e non molto conosciuto. Ha la peculiarità di divorare il cervello del suo ospite, cosa per cui ovviamente non è molto ambito. Avrà comunque un paio di ospiti, tutti ovviamente deceduti.

Payback (Mavis Trent)

Un’agente SHIELD a capo di un gruppo di eroi chiamato True Believers (niente commenti per favore), si fonde con questo simbionte che le dona un aspetto luccicante. La sua peculiarità è che mentre sono fusi il suo ospite si trova in uno stato di beatitudine.

Krobaa (Nigel Donlevy)

Krobaa era un alieno viaggiatore che vagava nello spazio, fondendosi con le civiltà con cui veniva in contatto per imparare dai loro ricordi ed errori. Giunto sulla Terra si fonde al Dr. Nigel Donlevy e a causa del lato oscuro di quest’ultimo impazzisce portando il caos. Quando per un caso fortuito Brock lo fa tornare in sé, l’alieno – credendosi malato – si autodistrugge.

Mania (Andrea Benton)

Questo simbionte nasce come un clone di Venom, e l’ospite con cui è principalmente conosciuto è Andi Benton. Ha un aspetto “giovanile” ed è tra l’altro allievo di Agent Venom.

Mayhem (April Parker)

Si tratta di un clone di May Parker creato da Norman Osborn. Dopo la sua creazione l’uomo l’ha tenuta in un cella di stasi, facendo diversi esperimenti su di lei e trasformandola in un ibrido umano/simbionte.

Venomverse

Questi sarebbero troppi da citare per cui li raggruppiamo tutti in un’unica voce. Durante l’evento Edge of Venomverse e poi in Venomverse vengono mostrati vari universi alternativi in cui a unirsi con Venom sono diversi eroi Marvel. Capitan America, Dr. Strange, Gwenpool, Wolverine, Hulk e molti altri. Tutti loro dovranno unirsi per combattere una razza aliena detta Poison, il cui scopo è eliminare i Klyntar.

venom

No more articles