Tagliato per il successo


Nintendo Switch
non può vantarsi solamente della sua natura ibrida, che permette di avere sempre con noi le medesime possibilità casalinghe, ma anche di essere una console studiata per giocare insieme. Contrariamente alla concorrenza, i Joy-Con danno sin da subito la possibilità di divertirsi con un amico in multiplayer e, nonostante la line up risicata e la delusione del suo piatto forte, ovvero 1,2, Switch, Snipperclips si è invece rivelato un perfetto esempio di come la nuova console Nintendo riesca a produrre del sano divertimento con intelligenza, ma soprattutto ad un prezzo decisamente conveniente.

Snipperclips è di base un puzzle game con protagonisti due pezzetti di carta, messi in un mondo uscito dalle fantasie di un feticista degli articoli di grafica, e che devono muoversi in esso risolvendo delle sfide di vario genere. Possiamo saltare e muoverci liberamente, oltre che ruotare il nostro corpicino a 360 gradi per facilitarci la vita in alcune cose. All’apparenza ci verrebbe da pensare ad un gioco come un altro, finché a gamba tesa non entra in scena una meccanica tutta sua: il taglio.

Spesso e volentieri le nostre abilità base non basteranno a risolvere le varie prove, dunque ci troveremo spesso a tagliare letteralmente i personaggi. Dalla forma a mo’ di proiettile potremo trasformarci in una punta aguzza, ottima ad esempio per bucare dei palloncini, oppure modellarci in una forma più concava per trasportare un oggetto tondo in modo più pratico. Tanto basta a far emergere le grandi qualità del gioco, proponendo oltre 60 puzzle in cui cimentarsi, di cui alcuni sono varianti più complesse ma, in generale, sempre intelligenti tanto nella loro esecuzione che nella loro risoluzione.

Snipperclips può essere giocato anche come utente singolo, ma sinceramente è un vero spreco sia in virtù dei suoi meccanismi complessi, vista la necessità di scambiare di volta in volta il personaggio da utilizzare, sia perché giocare da soli a questo titolo vuol dire rinunciare ad un divertimento che trascende dal videogioco e che solo la vecchia scuola della cooperativa locale sa fare.
Qualunque sia il vostro compagno di avventure, avere due teste a lavoro sui puzzle di Snipperclips sarà un autentico delirio positivo, composto da un numero immenso di errori volontari e non, ma che finiranno a rappresentare un valore aggiunto alla partita. D’altronde, la sola possibilità di tagliarsi a tradimento è di per sé perfetta per divertirsi ad infastidire il nostro partner, senza considerare poi le altre modalità di gioco oltre a quella principale.

Se infatti vi ritroverete ad aver finito tutti i puzzle della modalità Storia, chiamata così più per tradizione che per la presenza di un’eventuale trama all’interno del gioco, fino a quattro giocatori potranno sfidarsi in altre due modalità competitive, tra versioni espanse dei puzzle già proposti nella tranche principale del gioco ma da completare in squadre da due, incrementando il fattore bastardaggine nel cercare di ostacolarsi a vicenda, oppure con dei mini-giochi a tema sportivo come l’hockey, il basket o una vera e propria lotta all’ultimo taglio.

Non c’è davvero modo di annoiarsi in Snipperclips, grazie anche allo stile grafico semplice ma ricco di dettagli e sempre funzionale; in particolare le spassosissime animazioni facciali dei personaggi che contribuiranno a rendere ogni partita divertentissima. Sul piano dell’audio, tra effetti sonori e colonna sonora, siamo su buoni livelli, con musiche gradevoli d’accompagnamento, senza infamia e senza lode.

Verdetto:

Se cercate un titolo nella line up di lancio di Switch, che sappia valorizzare le possibilità cooperative del sistema, Snipperclips è sicuramente la migliore opzione disponibile al momento, soprattutto perché è possibile provarlo sull’eShop Nintendo ed è acquistabile ad un prezzo più che modico. Una spesa davvero piccola rispetto al gran divertimento che si può ottenere da questo gioco.

 

Snipperclips - Recensione
8Voto
Reader Rating 0 Votes
0.0

ARTICOLI SCELTI PER TE