Non solo serie americane su Netflix

Forse non a tutti è noto, ma su Netflix è presente un sempre crescente catalogo di serie coreane dai generi e le trame le più disparate. Spesso se si pensa ai k-drama vengono in mente sceneggiati melensi e infiniti, pieni di cliché e di situazioni esagerate. Bisogna ammettere che se questo genere di serie ha successo è anche perché si attiene a degli archetipi che, a quanto pare, piacciono ai più; ma niente paura! Netflix sta facendo del suo meglio per variegare la sua proposta il più possibile. Siamo andata a spulciare il catalogo per voi per proporvi vari titoli. Ecco a voi le cinque serie coreane da non perdere su Netflix!

KINGDOM

Se non siete fan di normali k-drama, questo prodotto è ottimo per approcciarsi al genere. Delle serie coreane presenti sulla piattaforma, Kingdom altro non è che la prima interamente prodotta da Netflix; e diamine, hanno esordito facendo scintille! Non si sono risparmiati sotto nessun punto di vista: un budget che veniva sforato ad ogni episodio, un cast di attori di tutto rispetto, una regia spettacolare e una narrazione coi fiocchi. Il risultato finale è mozzafiato e lascerà lo spettatore con il fiato sospeso!

Se non fosse che è ambientato in Corea nel periodo Joseon medievale, non sembrerebbe nemmeno un k-drama. Eppure, l’ambientazione è proprio uno dei punti di forza maggiori di questa serie! Grazie a questa scelta, i combattimenti sono sempre innovativi e riescono a portare una ventata d’aria fresca nel genere. Dite addio a stermini con armi da fuoco a cui tutti sembrano avere convenientemente accesso: in questa serie le orde vengono affrontate con gli strumenti rudimentali dell’epoca e il solo ingegno dell’uomo comune. Come se non fosse abbastanza, al mix si vanno ad aggiungere intrighi politici e antagonisti che non hanno nulla da invidiare a quelli delle serie occidentali più blasonate e un più di una dura denuncia della società coreana.

Il punto focale di questa serie è la fame. Ad uno sguardo superficiale si potrebbe pensare a quella dei morti viventi, alla loro brama di carne umana; ma è solo una metafora. Sul palcoscenico abbiamo la rappresentazioni degli estremi della società coreana: da una parte la classe nobile, continuamente desiderosa di potere; dall’altra il popolino, affamato nel vero senso del termine, debole e disperato. Entrambe le parti sono disposte a tutto per ottenere quello che vogliono e le loro azioni faranno scoccare la scintilla che dà inizio alla trama.

Se vi è piaciuto l’acclamatissimo film Train to Busan, allora non c’è dubbio che amerete anche Kindgomuna delle serie coreane più apprezzate del momento!serie coreane netflix

BLACK

Tra le serie coreane da non perdere su Netflix spicca Black. Nonostante il titolo semplice, il contenuto non è per niente banale: Black è un thriller fantasy immerso in un’ambientazione moderna, poliziesco dai toni scuri e pieno di colpi di scena. La trama parla di un dio della morte, Black (Song Seung-Heon) che si vede costretto a infrangere le regole per dare la caccia al suo partner fuggitivo. Durante la caccia al collega tristo mietitore, incontrerà Ha-Ram (Go Ara), una ragazza che ha il potere di vedere l’ombra della morte. Le cose si complicheranno ulteriormente quando Black prenderà possesso del corpo di un detective ucciso durante una sparatoria, iniziando a riportare alla luce una serie di casi irrisolti accaduti 20 anni prima. Nonostante il sottotesto della vendetta, argomento molto caro ai coreani, il rapporto tra Black, Ha-Ram e il resto del cast darà vita a dei momenti di comicità che risolleveranno gli spiriti più di una volta.

La serie, dai toni scuri come lascia intendere anche il titolo, non esita ad affrontare argomenti crudi. Nulla viene censurato, dando vita ad un k-drama atipico e dal finale decisamente inaspettato. Attenzione, però! Questa serie non è adatta allo spettatore casuale e ha bisogno di una visione continua e attenta per poter mettere meglio in mostra i suoi punti di forza: i dettagli, curati in maniera quasi spasmodica dagli sceneggiatori.serie coreane netflix

MR. SUNSHINE

Mr. Sunshine è un’acquisizione più che azzeccata da parte di Netflix, che si mette in tasca una delle serie coreane più curate mai fatte, che mette in mostra una Hanseong in pieno 1871 talmente verosimile da teletrasportare lo spettatore indietro nel tempo. Kim Eun Sook si dimostra ancora una volta estremamente capace e dopo il successo strepitoso di Descendants of the Sun e Goblin dà il meglio di sé nella sceneggiatura di questa serie da non perdere assolutamente.

Al centro di tutto troviamo una coppia di protagonisti Choi Yu-Jin (Lee Byung-hun) e Go Ae-Sin (Kim Tae-Rim). Il primo è figlio di schiavi, riuscito a scappare in America grazie alla gentilezza di più di una persona, riuscendo a ricrearsi un’esistenza grazie all’arruolamento nell’esercito e inglesizzando il proprio nome in Eugene. A causa delle sue origini, verrà rispedito nella sua terra natia sotto la bandiera americana per svolgere una certa missione. Ae-Sin invece è una giovane di nobile famiglia, figlia di ribelli da cui eredita un indomito amore per la propria nazione. Il loro rapporto si intreccerà sul palcoscenico dell’incidente di Shinmiyangyo, un vero evento storico attorno al quale si diramerà la serie, intrisa nel più puro patriottismo coreano.

I personaggi risultano estremamente umani e in più di un momento saranno capaci di far respirare la narrazione. In particolare, il rapporto tra i tre spasimanti di Ae-Sin che continua a rimbalzare tra la rivalità e l’esasperata amicizia risulta uno dei meglio costruiti e più comici della serie e riuscirà sicuramente a strapparvi un sorriso.serie coreane netflix

ROOKIE HYSTORIAN GOO HAE RYUNG

Per gli amanti dei k-drama più classici, questa serie coreana farà per voi: il tono è decisamente più romantico e leggero rispetto alle altre serie coreane Netflix presenti su questa lista e il focus principale è senza ombra di dubbio la coppia di innamorati. È la classica storia dove è ovvio fin dall’inizio chi finirà insieme: ci si chiede solo come e quando. E in questa serie, il come è decisamente l’aspetto che intrattiene di più.

La storia è ambientata nel diciannovesimo secolo. Goo Hae Ryung è una giovane donna indipendente che pensa più a trovare il proprio posto nel mondo piuttosto che pensare all’amore. Suo fratello le fa molte pressioni per farla sposare, ma appena l’occasione giusta si presenta lei non esita ad afferrarla. Infatti, dopo aver subito pressioni politiche, la corte permette alle donne di diventare storiografe. Possono quindi accedere a parti del palazzo precedentemente inarrivabili ai loro colleghi uomini, documentandone gli accadimenti. Nel frattempo, da qualche parte del palazzo è recluso il principe Dowon Yi Rim. Per riempire la lunga semi-prigionia scrive dei romanzi romantici che diventano inaspettatamente famosi. Durante il loro primo incontro la nostra eroina manca di rispetto al principe, inconsapevole della sua identità. E colpo di fulmine fu!

Nonostante il focus romantico, in questo k-drama vengono affrontati anche argomenti più seri, che caratterizzano pesantemente la seconda metà della serie. Oltre alla prevedibile tematica del sessismo, questa serie acquisita da Netflix affronta anche il problema dell’insabbiamento dei fatti storici e del paradosso di una documentazione storica “imparziale”, che non potrà mai esserlo davvero finché a scrivere la storia saranno delle persone.

serie coreane netflix

ABYSS

Concludiamo questo elenco di serie coreane su Netflix con Abyss, il classico esempio di una prodotto che usa elementi sci-fi come pretesto per avviare la trama, spostando poi il focus su tutt’altro argomento. Questo Abyss altro non è che un oggetto di origine aliena in grado di riportare in vita le persone. Viene usato sul protagonista Cha Min quando due alieni interrompono il suo tentativo di suicidio, uccidendolo per sbaglio. Quando però viene riportato in vita ha cambiato aspetto ed è infinitamente più attraente: questo perché ora il suo aspetto esteriore riflette la forma della sua anima. L’Abyss verrà usato ancora una volta per riportare in vita la sua amica e cotta infantile Se-Yeong; una ispettore di polizia che viene brutalmente assassinata mentre investiga su un serial killer. Anche lei però cambierà aspetto grazie al potere dell’Abyss.

Il vero cuore di questa serie è il giallo condito dal sovrannaturale: entrambi dovranno cercare di sbrogliare e risolvere il mistero dell’assassino di Se-Yeong rimanendo costantemente sotto copertura, visto le loro nuove due identità. A trainare la trama sono senza ombra di dubbio i due protagonisti, Cha Min e Se-Yeong. Dopo essere resuscitati la dinamica della loro relazione viene bruscamente ribaltata ed entrambi dovranno incastrare questi sentimenti crescenti tra i problemi che comporta avere un nuovo volto e risolvere un omicidio e consegnare il killer alla giustizia, il tutto cercando di convincere i loro amici e parenti di essere chi dicono di essere. 

Nonostante qualche colpo di scena sia effettivamente prevedibile, questa serie coreana riesce a intrattenere il proprio pubblico senza problema, unendo al proprio interno un mix di generi decisamente appetibili al palato occidentale!serie coreane netflix

No more articles