Sony, Microsoft e Nintendo trovano accordo su alcuni principi condivisi per la sicurezza dei videogiocatori

Nelle scorse ore le tre grandi major videoludiche, Sony, Microsoft e Nintendo hanno raggiunto un accordo per tutelare i giocatori.

Oggetto di questo accordo sono gli strumenti per la sicurezza dei genitori, la cooperazione con le normative e le forze dell’ordine e la responsabilità personale per mantenere gli utenti al sicuro.

L’obiettivo, secondo le società, è rendere il gioco accessibile a tutti i giocatori, comprese le fasce più giovani e i gruppi considerati vulnerabili. La speranza è quella di garantire che tutti gli utenti abbiano accesso alle esperienze di gioco con rispetto e sicurezza. La dichiarazione si concentra su tre aree chiave.

accordo sony microsoft nintendo

  1. Supportare giocatori e genitori, impegnandosi a fornire strumenti e informazioni. Le compagnie si impegnano a rendere le funzioni di sicurezza facili da usare. Sarà loro cura informare i giocatori di modifiche a termini come codici di condotta, utilizzando la tecnologia per impedire che una condotta impropria raggiunga altri utenti.
  2. Collaborare con le autorità di regolamentazione. La promessa è quella di lavorare con organizzazioni di categoria, condividendo la ricerca e collaborando con le comunità per incoraggiare l’uso di strumenti di reporting. 
  3. Assumersi maggiori responsabilità. Verranno semplificate le segnalazioni di violazione, rispettando le richieste legittime delle autorità di regolamentazione e delle forze dell’ordine. Saranno infine pubblicate regole per la comprensione del pubblico.

Queste tre linee guida sono state pubblicate tramite il portale di Xbox, ma sono state condivise da tutte e tre le major. Non è da escludere che anche i siti di Nintendo e Sony, nelle prossime ore, decidano di pubblicare a propria volta quanto già comunicato da Microsoft.

Che cosa ne pensate voi lettori? Vi convincono queste nuove linee guida nate dall’accordo tra Sony, Nintendo e Microsoft? Lasciateci un vostro commento!

(fonte: GamingBolt)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui