Nel corso di un incontro con la stampa, Tim Burton ha chiarito la situazione riguardo al sequel di Beetlejuice, suo noto film uscito nel 1998.

Il produttore ha dichiarato che allo stato attuale non c’è nulla di concreto e che, dopo Dark Shadows, ha permesso a Seth Grahame-Smith di scrivere una sceneggiatura, ma non ci sono stati ulteriori sviluppi.

Ecco le sue parole:

Sono interessato a questo progetto, ma ci sono un mucchio di rumor online, come il fatto che io avessi deciso di non coinvolgere più Michael Keaton preferendogli Johnny Depp. Ho parlato con Michael Keaton e ho parlato con Winona Ryder, e con altre persone. È un film che vorrei davvero realizzare, se venissero soddisfatte alcune condizioni. È uno di quei film che devono essere per forza giusti. Beetlejuice non necessita automaticamente di un sequel, non esiste la trilogia di Beetlejuice, quindi devono allinearsi tutta una serie di elementi perché funzioni: amo il personaggio, e Michael è incredibile in quella parte. Vedremo, ma non c’è nulla di concreto.

(Fonte: collider)

No more articles