Birds of Prey: le proiezioni di prova non convincono appieno Warner Bros. Pictures. Cosa succede adesso?

L’uscita nelle sale di Birds of Prey, il nuovo film DC diretto da Cathy Yan, è prevista per febbraio 2020, eppure sembrano esserci dei problemi in casa Warner Bros. Pictures.
Pare infatti che la produzione non abbia gradito particolarmente il film dopo le proiezioni di prova, e abbia disposto alla regista e alla sua troupe delle riprese in più per aggiustare il tiro.

Se infatti tutti sembrano convinti della performance di Ewan McGregor, che sarà Black Mask e diventerà dunque un personaggio nevralgico nel DCEU, non si può dire lo stesso del taglio che la regista ha dato al film. Già qualche settimana fa circolavano voci secondo cui la casa di produzione avesse ordinato nuove riprese, e secondo i rumors si trattava di qualche scena d’azione e poco più. Secondo We got this covered invece la situazione è assai più grave, e vengono riportati post su Twitter di Grace Randolph che sostiene che la revisione a cui è sottoposto attualmente Birds of Prey è piuttosto corposa.

birds prey

 

Di certo non si tratta di una bella notizia, a pochi mesi dall’uscita (diremmo prevista, a questo punto) nelle sale cinematografiche americane, e considerando anche il giudizio complessivamente negativo, tra pubblico e critica, su Suicide Squad, il rischio di un nuovo flop sembra essere dietro l’angolo e sarebbe davvero un brutto colpo per il DCEU.
Non ci resta che sperare nel fatto che queste modifiche richieste da Warner Bros. Pictures rendano migliore il lavoro della Yan e ci regalino un Birds of Prey degno di essere chiamato film.

Birds of Prey, come sapete,  sarà incentrato sul personaggio di Harley Quinn, con Margot Robbie protagonista, e oltre a lei e Ewan McGregor il cast vanta Jurnee Smollett-Bell, Mary Elizabeth Winstead, Renee Montoya e Ella Jay Basco.

Cosa vi aspettate da Birds of Prey? Ditecelo nei commenti!

Fonte: We got this covered

Nato e cresciuto a Roma, sono il Deputy Editor e Vice Direttore di Stay Nerd, di cui faccio parte quasi dalla sua fondazione. Sono giornalista pubblicista dal 2009 e mi sono laureato in Lettere moderne nel 2011, resistendo alla tentazione di fare come Brad Pitt e abbandonare tutto a pochi esami dalla fine, per andare a fare l'uomo-sandwich a Los Angeles. È anche il motivo per cui non ho avuto la sua stessa carriera. Ho iniziato a fare della passione per la scrittura una professione già dai tempi dell'Università, passando da riviste online, a lavorare per redazioni ministeriali, fino a qui: Stay Nerd. Da poco tempo mi occupo anche della comunicazione di un Dipartimento ASL. Oltre al cinema e a Scarlett Johansson, amo il calcio, l'Inghilterra, la musica britpop, Christopher Nolan, la malinconia dei film coreani (ma pure la malinconia e basta), Francesco Totti, i navigli di Milano (vabbè, so' un romano atipico), la pizza e la carbonara. I miei film preferiti sono: C'era una volta in America, La dolce vita, Inception, Dunkirk, The Prestige, Time di Kim Ki-Duk, Fight Club, Papillon (quello vero), Arancia Meccanica, Coffee and cigarettes, e adesso smetto sennò non mi fermo più. Nel tempo libero sono il sosia ufficiale di Ryan Gosling, grazie ad una somiglianza che continuano inspiegabilmente a vedere tutti tranne mia madre e le mie ex ragazze. Per fortuna la mia attuale sì, ma credo soltanto perché voglia assecondare la mia pazzia.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui