Activision presenta la nuova modalità Zombi introdotta in Call of Duty: Black Ops Cold War

Popolare e immancabile tanto quanto la componente multigiocatore, non c’è Call of Duty senza modalità Zombi e Black Ops Cold War non poteva esser da meno.

Activision ha, infatti, annunciato ufficialmente oggi che, oltre a un’incredibile campagna e a combattimenti multigiocatore di prossima generazione, il nuovo capitolo della serie vedrà anche il ritorno dei non morti.

L’annuncio è arrivato corredato dal trailer che potete vedere di seguito.

Nella modalità Zombi di CoD: Black Ops Cold War, quattro giocatori, neofiti e veterani, affronteranno un viaggio tanto terrificante quanto indimenticabile che amplia ulteriormente la storia di questa celebre parte della serie Call of Duty.

I fan di lunga data troveranno probabilmente qualcosa di familiare in questo nuovo capitolo, ma starà a loro scoprire cosa nel corso del loro viaggio…

“Quel che è stato è stato, ma… in Black Ops Cold War la modalità Zombi ricomincia da zero, con una nuova storia e un, mettiamola così… nuovo cast di personaggi. La modalità include nuovi modi per accumulare progressi, le specialità più celebri e amate e un arsenale di armi della Guerra Fredda per aiutare i superstiti a dominare le legioni di non morti.”

La storia di Black Ops Cold War Zombi – Die Maschine

Con più di un richiamo a “Nacht der Untoten”, la mappa da cui tutto ha avuto inizio, “Die Maschine” è ambientata nei primi anni ’80, ma getta le proprie radici in un passato ancora più remoto.

Vesti i panni di un operatore del team Requiem, una squadra d’intervento internazionale finanziata dalla CIA e guidata da Grigori Weaver, uno dei protagonisti della storia originale di Black Ops , ed esplora un bunker della Seconda Guerra Mondiale che non è stato devastato solo dal passare degli anni…

Mentre combattono incomprensibili fenomeni sovrannaturali in questo bunker fatiscente e coperto di graffiti, i membri di Requiem dovranno indagare i segreti nascosti al di sotto della struttura dimenticata da decenni. Se la missione avrà successo, Requiem si troverà a scoprire un deposito di vecchissimi segreti in grado di sovvertire l’ordine globale.

black ops cold war zombi

Nel corso della missione gli operatori dovranno però vedersela con il gruppo Omega, una divisione rivale a guida sovietica. Anche questa controparte di Requiem ha un vivo interesse per lo studio e soprattutto lo sfruttamento delle inspiegabili anomalie che si stanno manifestando in tutto il mondo.

Con Requiem e il gruppo Omega in azione, troverai tantissimi personaggi disposti ad aiutarti od ostacolarti nel corso della tua missione, e altri ancora spinti da motivazioni più misteriose che starà a te e ai tuoi compagni scoprire. Un contatto in particolare, Sam, sembra particolarmente ansioso di condividere le informazioni che ha scoperto infiltrandosi nel KGB.

Grazie a queste e tantissime altre fonti di informazioni sparse per il gioco, l’incredibile storia di Zombi verrà gradualmente alla luce in modi assolutamente imprevedibili.

black ops cold war zombi

Di seguito vi riportiamo alcune delle feature presenti nella nuova modalità Zombi di Black Ops Cold War. Per avere informazioni più approfondite potete consultare il post sul blog ufficiale.

Cross-Play e cross-gen

Proprio come nel multigiocatore, in Zombi le squadre possono essere composte da giocatori su più piattaforme e generazioni. Per la prima volta in assoluto, la modalità cooperativa della nostra serie è disponibile per il Cross-Play.

Progressione Battle Pass ed equipaggiamenti

Il tempo passato a giocare a Zombi permetterà ai giocatori di progredire nel Battle Pass, proprio come accade nel multigiocatore e in Call of Duty: Warzone™.I membri della squadra Requiem potranno inoltre cominciare i match con la propria arma dell’armaiolo preferita.

Rarità delle armi

In aggiunta al ritorno delle macchine Pack-a-Punch per trasformare le armi, tutte le armi saranno divise per livelli di rarità. Le armi più rare infliggeranno danni maggiori e potranno utilizzare accessori più potenti. Questo farà sì, per la prima volta in assoluto, che ogni arma sia utilizzabile anche nei round avanzati. Acquistare armi dalle pareti o trovarle nelle casse misteriose sarà un’esperienza ancora più variegata e divertente.

Potenziamenti da campo

Oltre alle armi, i giocatori potranno approfittare dei nuovi potenziamenti da campo, una serie di oggetti attivi che renderanno le tattiche di squadra ancora più complesse e interessanti.

Caricali eliminando zombi e tienili da parte per scatenarli nei momenti più disperati. I diversi potenziamenti, che spaziano da bonus offensivi ad abilità che facilitano la fuga o la rianimazione dei compagni caduti, sono pensati per adattarsi a qualsiasi situazione e stile di gioco.

Equipaggiamento

Esplorando la mappa potrai inoltre trovare o creare equipaggiamento letale, tattico e di supporto.

Gli oggetti di equipaggiamento letali e tattici sono simili a quelli già disponibili nel multigiocatore, come le granate a frammentazione, mentre l’equipaggiamento di supporto comprende numerose armi ad alto potenziale. Nello slot dedicato potrai schierare oggetti quali lanciagranate, torrette robot, archi esplosivi e perfino elicotteri d’assalto, ognuno in grado di salvare la tua squadra in una situazione disperata.

Specialità

Fanno il proprio ritorno le specialità classiche della modalità Zombi, ognuna reinventata secondo l’estetica della Guerra Fredda, tra cui alcuni classici immortali come il Juggernog e la Speed Cola.

Non c’è più un limite alla quantità di specialità diverse utilizzabili, quindi usa pure tutte quelle che vuoi se hai abbastanza punti.

Estrazione

Invece di perire per mano dell’orda, Black Ops Cold War Zombi fornisce una nuova opzione per fuggire illeso quando ti senti sopraffatto… se oserai usarla.

Se tutta la squadra è in difficoltà, potrai infatti scegliere l’estrazione tramite elicottero. Anche se i punti di rientro degli zombi saranno decisamente più numerosi che in passato, se la tua squadra riuscirà a compiere quest’ultimo sforzo, ti attenderanno grandi ricompense.

Prima di chiudere vi ricordiamo che, qualche giorno fa, è stato presentato il comparto multigiocatore del nuovo capitolo della serie, che vi abbiamo riportato anche nella nostra apposita news insieme ai giorni e agli orari della beta pubblica.

Call of Duty: Black Ops Cold War è atteso per il 13 novembre su console PlayStation 4, Xbox One e su PC. Il gioco arriverà anche su console next gen (PlayStation 5 e Xbox Series X).

 

No more articles