Il ritorno dei Cavalieri dello Zodiaco: un autore francese scriverà un fumetto spin-off

I Cavalieri dello Zodiaco avranno un nuovo fumetto spin-off ufficiale, realizzato questa volta da un duo francese di autori. il compito di portare nuovamente su carta Seiya e “i quattro amici eroi” spetterà ad Arnaud Dollen (sceneggiatore) e Jérôme Alquié (disegni).

Se è vero che per i Cavalieri negli ultimi anni non è una novità avere degli spin-off, l’opera stabilirà comunque un primato: sarà in fatti il primo fumetto del franchise creato da Masami Kurumada a essere realizzato fuori dal Giappone. Lo stesso Kurumada, al momento impegnato nella stesura di Saint Seiya Next Dimension, supervisionerà il progetto, del quale è stata diffusa la prima immagine. Potete vederla qui di seguito.

Al momento non sono noti molti particolari riguardo all’opera, salvo che dovrebbe uscire nel 2022. Il disegno tuttavia fornisce un primo spunto, dato che ci mostra i protagonisti indossare le Bronze Cloth nella loro primissima versione, quella comparsa per la prima volta nel corso della Guerra Galattica.

Saint Seiya venne pubblicato tra il 1985 e il 1990 sulle pagine di Shonen Jump. L’opera ottenne rapidamente un ampio successo, venendo presto trasposta in un anime che fu capace di valicare i confini giapponesi. Conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, la versione animata è ricordata per il character design di Shingo Araki. In Italia il pubblico è rimasto particolarmente affezionato al doppiaggio storico, curato da Enrico Carabelli e Stefano Cerioni, in cui i personaggi facevano un ampio uso di un linguaggio aulico, dando un tono epico alle gesta di Pegasus e compagni.

Come sempre la parola spetta a voi lettori! Che cosa ne pensate di questo nuovo fumetto francese de I Cavalieri dello Zodiaco? Cosa vorreste vedere al suo interno? Diteci il vostro parere! Lasciateci un commento e partecipate insieme a noi alla discussione!

(fonte: Le Figaro)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui