Il 19 settembre esce l’attesissimo sequel de Gli Incredibili-Una “normale” famiglia di supereroi, film d’animazione Pixar di grande successo del 2004.

La pellicola vedeva protagonista l’intera famiglia dell’ormai pensionato Mr Incredibile alle prese con la vita quotidiana, cercando di non utilizzare i propri poteri per adeguarsi al resto della società. Purtroppo Robert (questo il vero nome dell’eroe) mal sopporta questa situazione, dovuta a una sequela di scandali passati, e, dopo esser stato contattato da una donna misteriosa, si lascia convincere a tornare nella tuta da supereroe, mettendo da parte la propria famiglia per cercare di rivivere la vecchia gloria di un tempo.

La storia procedeva proponendo una variazione della classica figura del supereroe, non limitandosi a una semplice parodia del genere, ma rielaborandolo in maniera matura e al tempo stesso ironica, con battute, espressioni e trovate esilaranti che sono diventate caratteristiche imprescindibili di questa divertentissima famiglia.

Poiché il loro creatore, Brad Bird, si ispirò agli eroi più conosciuti per dar vita non solo alla famiglia Parr ma anche ai loro amici e all’ambiente che li circonda, vogliamo proporvi queste 10 citazioni di fumetti supereroistici che potete notare nel primo film, con la speranza che ce ne siano altre anche ne Gli Incredibili 2 (di cui potete leggere qui la recensione)!

I poteri della famiglia Parr

Come si può facilmente notare, i poteri di quasi tutti i componenti della famiglia Parr ricalcano quelli dei Fantastici 4: Violetta possiede il potere dell’invisibilità, come la Donna Invisibile, oltre alla capacità di creare campi di forza per proteggersi; Jack-jack, tra gli altri suoi poteri che sicuramente vedremo meglio nel secondo film, prende fuoco su tutto il corpo come la Torcia Umana; Mr Incredibile ha ovviamente una forza sovrumana come La Cosa; infine, Elastigirl allunga il suo corpo come Mr Fantastic.

La velocità di Flash

Flash, dal canto suo, è ovviamente un chiaro riferimento a Flash della DC, anche se in originale non condividono lo stesso nome, in quanto il ragazzino si chiama Dash. Con il supereroe DC condivide la straordinaria velocità e di conseguenza i riflessi molto rapidi, ma chissà, forse nel nuovo film scopriremo altre caratteristiche che li accomunano.

Sempre pronto come Superman

Chi non conosce il classico gesto di aprirsi la camicia di Clark Kent quando è il momento di entrare in azione? Alla fine del primo film, Mr Incredibile apre la propria camicia per scoprire il logo della famiglia, esattamente allo stesso modo di Superman!

Nascondere la propria identità

Quasi tutti i supereroi che conosciamo tengono ben al sicuro l’identità del proprio alter ego e così fanno i membri della famiglia Parr (anche se più per imposizioni governative). Le mascherine indossate già nei tempi d’oro da Mr Incredibile ed Elastigirl e, in seguito, quelle di tutta la famiglia ricordano quella di Robin, la spalla di Batman.

Migliori amici

Il caro amico di famiglia Lucius Best, alias Siberius, indossa un visore sugli occhi che somiglia a quello di Ciclope degli X-Men, idem il povero Gazerbeam, (l’eroe sconfitto da Syndrome per favorire lo sviluppo del suo robot Omnidroide). Inoltre, Siberius ha un potere uguale a quello dell’Uomo Ghiaccio e lo sfrutta allo stesso modo, “surfando” sulle lastre ghiacciate che crea dalle mani.

Metroville

La città in cui, dopo numerosi trasferimenti, vive la nostra famiglia di supereroi si chiama Metroville, un nome molto simile a Metropolis, la città di Superman! Oltre a questa città, l’Agenzia Nazionale per i Super si occupa della ricollocazione dei supereroi “in pensione” in Westburg, solamente citata nel primo film, e Municiberg, che vedremo nel sequel e veniva protetta da Mr Incredibile, Elastigirl e Siberius.

La caverna di Edna Mode

La stilista Edna Mode, creatrice delle tute della famiglia e dei supereroi citati nel corso del film, accoglie una Helen preoccupata nella propria stanza segreta e iper protetta da dispositivi anti-intruso. Qui conduce i suoi esperimenti per la creazione di materiali speciali su misura di eroe, un po’ come fa Batman nella sua Bat-caverna con i suoi gadget personalizzati.

Guidare con stile

Mr Incredibile, ai tempi d’oro dei supereroi, era dotato anche di un’automobile che cambiava forma non appena doveva intervenire, assumendo un aspetto molto simile a quello della Bat-Mobile: nera, di forma allungata e aerodinamica e accessoriata di mappa con GPS, dispositivo di richiamo, un meccanismo per far cambiare Mr Incredibile nella sua supertuta, un sedile eiettabile (usato per scaraventare fuori dall’auto il piccolo Buddy, futuro Sindrome) e un booster di velocità.

Reietti della società

Ne Gli Incredibili, a seguito delle ripercussioni delle azioni di Mr Incredibile e altri suoi colleghi, i supereroi vengono costretti ad abbandonare le loro identità super per uniformarsi alla società. Mr Incredibile e Siberius tuttavia, anche col passare degli anni, continuano a fare delle sortite notturne a caccia di piccoli criminali da consegnare alla giustizia come facevano un tempo. Questa loro condizione di semi-fuorilegge è praticamente identica a quella dei supereroi in Watchmen, fumetto di Alan Moore, anche loro vittime dello scontento popolare e incapaci di condurre una vita normale.

Non servono i poteri per essere super, basta essere ricchi

Fin da subito è chiara la differenza tra chi possiede dei poteri e chi no, anche se non ci è dato sapere da dove abbiano origine tali capacità e come ottenerle. Sindrome, dopo la delusione subita dal suo idolo, ha fatto della propria intelligenza la sua forza. Questo lo avvicina sotto diversi aspetti ad Iron Man: come il signor Stark, si presuppone che Sindrome sia uno scienziato, dato che si è creato da solo tutti i gadget da super-cattivo che gli permettono di competere alla pari con veri e propri supereroi dotati di superpoteri. È da notare, inoltre, che anch’egli è affiancato da un’assistente molto attraente, Mirage, molto in gamba e capace come l’assistente del signor Stark, Pepper Potts.

gli incredibili

Metaman

Quando Edna elenca i numerosi eroi che indossano mantelli cita Metaman, eroe che rimase incastrato col suo mantello nel pozzo di un ascensore. Nonostante ciò, si trattava di un eroe dai vari poteri: superforza, volo, raggi X… Vi ricorda qualcuno? Anche la posizione che Metaman assume nella breve scena nel film fa venire in mente il famoso eroe kryptoniano.

Ricordiamo ancora una volta che Gli Incredibili 2 uscirà nelle sale il 19 settembre e vedrà Elastigirl ricoprire un ruolo più da supereroina e meno da casalinga, scambiandosi di posto col marito che dovrà gestire da solo i suoi figli, in particolare il piccolo Jack-Jack, mentre un nuovo nemico minaccia la pace…

No more articles