Il regista di Dune, Denis Villeneuve, si è schierato contro i film Marvel, definendoli una sorta di copia-incolla l’uno dell’altro.

Ricorderete l’infinita polemica tra Martin Scorsese e diversi esponenti dell’industria cinematografica che invece difendevano i film Marvel, dopo che il celebre regista li aveva pesantemente attaccati definendoli in sostanza “non cinema”. Una delle voci che invece si trovano più affini al pensiero di Scorsese è quella di Denis Villeneuve, che durante una recente intervista si è lasciato andare ad alcune critiche nei confronti dei cinecomic.

Nello specifico, Villeneuve ha parlato con alcuni giornalisti spagnoli dicendo che questo genere di film “ci hanno praticamente trasformato in zombie”, e che molti dei prodotti Marvel Studios “non sono altro che un copia-incolla di altri film”, fatti insomma con lo stampino anche qualora alcuni registi più brillanti riescono ad aggiungerci un tocco di colore.

Il regista non ha specificato a quali registi dell’MCU si riferisse, né nel bene né nel male, ma si è poi dimostrato non così pessimista quando gli è stato chiesto un suo giudizio sullo stato generale del cinema attuale. “Attualmente ci sono un sacco di film anche grandi e costosi, di grande valore”. Chissà se Villeneuve avesse in mente anche Chloe Zhao, regista che l’autore di Dune ha lodato più volte nel corso di interviste varie, e che dirigerà Eternals proprio per Marvel, che tra l’altro debutterà proprio poco dopo l’uscita dello stesso Dune negli Stati Uniti.

denis villeneuve marvel

Dune infatti in Italia è nelle sale già dalla giornata di ieri, mentre oltreoceano sarà disponibile dal 22 Ottobre, quando uscirà contemporaneamente sia al cinema che su HBO Max. E voi che ne pensate delle parole di Villeneuve?

(Fonte: Game Rant)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.