Dopo l’ottima conferenza targata Bethesda la palla balza a Ubisoft, una delle compagnie più attese di questo E3 2019

L’E3 2019, per molti sottotono rispetto alle passate edizioni, continua imperterrito. Dopo la discreta conferenza di Microsoft, che ha annunciato tante cose senza però mostrarle “pad alla mano” e l’ottimo intervento di Bethesda, capace di svelare al pubblico una grande quantità di ottimi titoli in arrivo è tempo di Ubisoft, una delle software house maggiormente attese da appassionati e addetti ai lavori.

Il colosso francese, infatti, sembrava alla vigilia tra quelle con più “bombe” da sganciare, tra l’arrivo ormai già abbondantemente anticipato di un nuovo capitolo di saghe importanti come quella di Watch Dogs, Ghost Recon ed altre sorprese dell’ultimo minuto.
Sarà stato così? Scopriamolo insieme!


Watch Dogs Legion – noi siamo leggenda!

La conferenza di Ubisoft si apre, e non poteva essere altrimenti, proprio con l’annuncio del nuovo capitolo dedicato alla saga Watch Dogs, chiamato Watch Dogs Legion. Il titolo vanterà delle innovazioni strutturali importanti, tra cui spicca la possibilità di reclutare NPC di ogni tipo per poi prenderne liberamente il possesso, sfruttandone le abilità e le caratteristiche, a detta degli sviluppatori sempre uniche. Watch Dogs Legion sarà ambientato in una Londra minacciosa in cui delle forze misteriose controllano la città e il nostro obiettivo sarà quello di sopravvivere all’interno di una città tanto spettacolare quanto pregna di pericoli. Appuntamento al prossimo 6 marzo 2020, data in cui il titolo debutterà ufficialmente su Xbox One, PC e PlayStation 4.

Mytich Quest – Raven Banquest – una comedy da scoprire

Subito dopo Watch Dogs Legion, Ubisoft cambia radicalmente genere, annunciando non un nuovo videogioco, bensì una serie TV. Lo show si chiamerà Mytich Quest e sarà una comedy atipica, che racconterà la genesi di un’espansione per l’omonimo MMMORPG, mettendo a nudo quello che è il punto di vista degli sviluppatori. Per la serie in questione, di cui non si conosce ancora la data di lancio, si hanno due grandi certezze: la prima è rappresentata dalla piattaforma che la distribuirà, ossia Apple TV, mentre la seconda è legata  a quello che sembra un ottimo cast di attori che prenderà parte allo spettacolo. Restiamo in attesa per ulteriori sviluppi.

Tom Clancy’s: Ghost Recon Breakpoint – con il “Punitore”!

Come già ampiamente leakato alla vigilia, Ubisoft ha annunciato anche il nuovo capitolo della saga Ghost Recon e per farlo si è “servita” di uno dei volti più noti della televisione: l’attore Jon Bernhtal (The Walking Dead, The Punisher) che sarà anche uno dei protagonisti all’interno del gioco. Il buon Bernthal ha fatto da presentatore, illustrando tutte le varie caratteristiche del titolo che, come nella tradizione della serie, si presenta come uno sparatutto in terza persona open world con una forte componente tattica. Ghost Recon: Breakpoint debutterà il prossimo 8 ottobre ed è già pre-ordinabile sugli store appositi. Chiunque effettuerà la prenotazione avrà accesso alla beta esclusiva che verrà rilasciata nelle prossime settimane. 

Assassin’s Creed Odyssey – Creator Mode

Avete capito bene: la Story Creator Mode, annunciata sul palco dell’E3 di Los Angeles permetterà di creare le vostre storie liberamente, interagendo così, come mai prima d’ora, con tutta il complesso impianto narrativo del gioco targato Ubisoft. Tale feature sarà disponibile per tutte le piattaforme, comprese le console, ma non ha ancora una data di lancio ufficiale.

For Honor – c’è ancora posto per “l’onore”!

Al netto di tutti i commenti negativi e di un inizio a dir poco difficoltoso, For Honor ha saputo affermarsi come uno dei titoli multiplayer migliori in circolazione, grazie al suo stile ludico unico e inconfondibile.

Durante la conferenza, Ubisoft ha annunciato un nuovo evento per il suo titolo, dal titolo Shadows of the Hitokiri, e una nuova modalità di gioco, disponibile nel corso dell’anno, dal nome “Soul Rush”. Ancora una volta un plauso agli sviluppatori per il grande supporto offerto al titolo in questione.

Tom Clancy’s Elite Squad – divertimento portatile

Come ormai da consuetudine, anche Ubisoft ha annunciato, durante la propria conferenza all’E3 2019, un titolo esclusivamente pensato per il mercato mobile.

Tom Clancy’s Elite Squad sarà un titolo a squadre, che propone nel suo roster i personaggi più iconici di tutta la saga, per dar vita così a scontri sempre fuori di testa e imprevedibili. Al momento non si conosce ancora una finestra di lancio, ma è già possibile prenotarsi per la fase di test, che verrà presentata prossimamente. 

Just Dance 2020 – shall we dance?

Con una performance degna del miglior Tony Manero di turno, sul palco californiano dell’E3 2019 viene presentato l’immancabile capitolo della serie Just Dance, con una sorpresa molto gradita. Oltre all’ovvia release su PlayStation 4, Xbox One, PC e sulla nuova piattaforma Google Stadia, il titolo arriverà anche sulla tanto amata  – e longeva – Nintendo Wii. Una mossa tanto nostalgica quanto “conveniente”, se vogliamo, considerando ancora la discreta base dell’hardware in questione installato. Appuntamento al prossimo 5 novembre per tornare a divertirci e – soprattutto – a fare figuracce in compagnia di Just Dance!

Rainbow Six: Quarantine – pronti per l’azione?

Con un breve trailer che, di fatto, non svela praticamente nulla o quasi sulla produzione, Ubisoft ha annunciato anche il nuovo capitolo dello sparatutto tattico per eccellenza. Le novità in questione parrebbero riguardare la formula delle squadre, non più a quattro ma a tre giocatori, ma ulteriori novità verranno svelate soltanto successivamente.

The Division 2 – ancora uniti per la “divisione”!

Sul palco dell’E3 2019 c’è posto anche per un grande titolo già disponibile sul mercato: The Division 2.

Ubisoft ha svelato quelli che sono i piani per il prossimo futuro del suo sparatutto-MMO, annunciando l’arrivo di ben tre nuovi contenuti importanti nei prossimi mesi. Il primo, che arriverà a breve, permetterà di esplorare una zona extra-urbana; il secondo, in arrivo entro l’autunno, introdurrà un nuovo raid giocabile; infine, il terzo e ultimo aggiornamento sarà incentrato sui contenuti identificati come “Caccia all’uomo”. Grande copertura, dunque, e noi ne siamo assolutamente entusiasti. E voi?

Uplay Plus

Un altro rumor che trova conferma. Negli ultimi mesi si vociferava molto l’eventuale arrivo di un nuovo sistema di game streaming a là Xbox Game Pass, targato Ubisoft: quale palcoscenico migliore dell’E3 per annunciarlo? Il servizio è realtà e permetterà, alla modica cifra di 14,99 dollari (plausibilmente anche euro) al mese, di fruire di oltre 100 titoli – con tutti i contenuti aggiuntevi annessi –  della famiglia Ubisoft. Il servizio – per ora – sarà disponibile solo su PC e prenderà ufficialmente vita il prossimo 3 settembre, mentre arriverà su Stadia nel corso del 2020.

Roller Champions – spettacolo da campioni

Nuova IP fresca fresca per Ubisoft. Roller Champions sarà un multiplayer free-to-play incentrato esclusivamente sul PvP. In questo nuovo gioco si scenderà in campo in scontri a tema sportivo, in match composti da due team con annessi tre giocatori per parte. Di Roller Champions, comunque, al momento non si conoscono ulteriori dettagli. Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi!

Gods & Monsters – Divinità atipiche

La conferenza Ubisoft si chiude con l’annuncio di un’altra nuova IP: Gods & Monsters. Il titolo, realizzato dallo stesso team che si è occupato di Assassin’s Creed Odyssey ci narra del viaggio di un eroe dimenticato nel tentativo di salvare le morenti divinità greche. Il gioco, che di fatto cala il sipario sull’E3 2019 della compagnia transaplina, si mostra (forse fin troppo) simile a Zelda: Breath of The Wild sia a livello estetico sia a livello strutturale, promettendo dunque ottime cose per il futuro. L’appuntamento con Gods & Monsters è fissato per il 25 febbrario del 2020.


Si conclude così una conferenza tutto sommato di medio impatto, in cui i giochi più importanti annunciati in qualche modo erano già stati abbondantemente svelati in precedenza. Tutto sommato, comunque, Ubisoft si è resa protagonista di un discreto E3, grazie soprattutto alla presenza del buon Jon sul palco!
Un pizzico di delusione invece per l’assenza di Assassin’s Creed.
Appuntamento all’anno prossimo? Ah, dimenticavamo:
Netflix ha annunciato il film dedicato a The Division con protagonista Jake Gyllenhaal. Siete contenti?

No more articles