Fall Guys è il miglior lancio di un gioco su PC da Overwatch: tutti i numeri di un successo straordinario per il gioco dell’estate

Il gioco dell’estate è stato sicuramente Fall Guys: Ultimate Knockout, una piccola produzione indie che ha quel tocco di follia e personalizzazione che tanto piace ai giocatori e attinge a piene mani dai battle royale, uno dei generi più in voga ancora oggi, e infatti i numeri sono straordinari: si tratta del miglior lancio di un gioco su PC dai tempi di Overwatch (2016).

Per chi non avesse idea di cosa fosse, si tratta di un gioco che prende spunto dagli show televisivi giapponesi alla Takeshi’s Castle (i più cresciuti di voi ricorderanno sicuramente di averlo visto in Mai Dire Banzai), o per fare un esempio più internazionale ancora, Giochi Senza Frontiere.

In soldoni, alla partenza 60 giocatori si sfidano in percorsi a ostacoli o a squadre, e man mano vengono eliminati giocatori finché non rimane un solo vincitore.

fall guys miglior lancio pc

Una formula tanto semplice tanto efficace, anche perché su PS4 è stato reso disponibile gratuitamente con PS Plus nel mese di Agosto, cosa che ha spinto tantissimi utenti a provare il gioco e ad affollarne i server tuttora.

La grandezza del successo del gioco è facilmente intuibile guardando i numeri della versione PC: 7 milioni di giocatori hanno comprato il gioco su Steam, e in totale Fall Guys ha venduto 8.2 milioni di copie su PC, per un guadagno di 185 milioni. Numeri che lo proiettano insieme a produzioni decisamente più grandi, come ad esempio il già citato Overwatch.

E con la seconda stagione in arrivo, i numeri potrebbero crescere ulteriormente.

Attualmente Fall Guys: Ultimate Knockout è disponibile su PS4 e PC e purtroppo non è disponibile il multiplayer cross-platform. Gli sviluppatori hanno però lasciato una porta aperta in tal senso, così come hanno dichiarato più volte di voler portare il gioco anche su altre piattaforme.

E voi lo avete provato? Secondo voi merita il successo che sta riscuotendo?

(Fonte: Gaming Bolt)

No more articles