Lutto nel mondo del cinema e del teatro per la scomparsa di Franco Zeffirelli

Il mondo del cinema e del teatro sono il lutto, per la morte del regista e sceneggiatore Franco Zeffirelli, scomparso all’età di 96 anni nella sua abitazione romana.

franco zeffirelli scomparso Nato a Firenze nel 1923, Zeffirelli seppe distinguersi come regista sia nel mondo del cinema, dove esordì affiancando autori del calibro di Luchino Visconti, e del teatro, mondo che lo portò nei teatri di tutto il mondo, dalla Scala di Milano al Royal Opera House londinese, passando per il King’s Theatre di Edimburgo e il Metropolitan Opera House di New York.

Tra le opere principali dirette dal Maestro, si ricordano Romeo e Giulietta (1969), Fratello Sole e Sorella Luna (1972) e Amleto (1991), che gli valsero rispettivamente due David di Donatello per la Miglior Regia e uno per il Miglior Film Straniero.

Indimenticabile fu anche la realizzazione del Gesù di Nazareth del 1976, sceneggiato di produzione internazionale suddiviso in 5 puntate, che vedeva Robert Powell nei panni di Gesù e che, ancora oggi, viene trasmesso in occasione del periodo natalizio o pasquale.

Tra i suoi progetti più recenti, ricordiamo Jane Eyre (1996), Un tè con Mussolini (1999) e Callas Forever, pellicola del 2002 dedicata all’indimenticabile Maria Callas.

Oltre all’amore per il teatro e per il cinema, anche la città natia di Firenze aveva un posto privilegiato nel cuore di Zeffirelli, tanto che, nel 2008, il Maestro iniziò a gettare le basi per quello che, oggi, è il Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo Franco Zeffirelli, nato con lo scopo di custodire per sempre, nel cuore e a disposizione della città di Firenze, tutti i progetti che ha realizzato nel corso dei suoi sesssant’anni di carriera.

Lo stesso sindaco della città, Dario Nardella, ha voluto rendere omaggio a uno dei suoi più grandi cittadini, tramite le parole che potete leggere di seguito.

Il prossimo lunedì sarà allestita una camera ardente presso il Campidoglio, mentre i funerali si terranno nella città di Firenze.

No more articles