Non si placa la bufera attorno a Joss Whedon: Gal Gadot lo accusa di aver minacciato la sua carriera durante i reshoot di Justice League

Gal Gadot si aggiunge al coro di voci che accusano Joss Whedon di comportamenti inappropriati fino ad arrivare ai veri e propri abusi sul set: l’attrice ha rotto il silenzio sul regista, accusandolo di averla minacciata addirittura di rovinarle la carriera all’epoca dei reshoot di Justice League.

Il regista, come ricorderete, subentrò a Zack Snyder al timone del film, e decise di effettuare diversi reshoot e di cambiare il senso finale di quest’ultimo, come dimostrato poi dalla famosa Snyder Cut rilasciata nelle scorse settimane. Tra i vari cambiamenti messi in atto dal regista, alcuni riguardavano anche il personaggio di Wonder Woman, reso più aggressivo. Una scelta che non piacque a Gal Gadot, che secondo alcune voci sarebbe stata forzata dal regista (accusato anche di aver parlato male di Patty Jenkins) a interpretare dialoghi che non le piacevano.

gal gadot joss whedon

Durante una recente intervista, l’attrice è uscita allo scoperto rilasciando alcune interessanti dichiarazioni.

Gal Gadot contro Joss Whedon: le parole dell’attrice

“Ha minacciato la mia carriera, mi ha detto che se avessi fatto qualcosa avrebbe reso la mia carriera molto difficile. Io invece ho deciso di occuparmi direttamente della cosa”

Come detto, non si tratta della prima voce che accusa Joss Whedon di comporamenti inappropriati sul set: anche Ray Fisher (Cyborg) e le attrici di Buffy the Vampire Slayer, Sarah Michelle Gellar e Charisma Carpenter, avevano puntato il dito contro il regista, per il suo comportamento sul set dello show.

Dal canto suo, dopo alcune iniziali risposte a Ray Fisher, Whedon è sempre rimasto in silenzio sulle accuse ricevute, decidendo di mantenere un profilo basso. Le tante voci contro di lui però non sembra facciano molto bene alla sua causa. Voi che ne pensate?

(Fonte: Screen Rant)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui