Brutte notizie per i fan di Game of Thrones: l’ultimo romanzo della saga, The Winds of Winter non è ancora pronto e non lo sarà prima dell’uscita della prossima stagione della serie TV, che quindi sorpasserà il romanzo.

L’autore lo ha dichiarato in un lungo post nel suo blog, introdotto con la frase: “Volevate un aggiornamento, ecco l’aggiornamento. Non vi piacerà”.

Ecco ciò che ha scritto Martin:

THE WINDS OF WINTER non è finito.
Credetemi, non mi fa piacere scriverlo. Voi siete delusi, e non siete i soli. I miei editor e publisher lo sono, la HBO lo è, i miei agenti e publisher esteri e i traduttori lo sono. Ma nessuno può essere più deluso di me. Per mesi ho voluto non far altro che dire “Ho completato e concluso THE WINDS OF WINTER” prima dell’ultimo giorno del 2015. Ma il libro non è pronto. Non lo sarà domani, nè la prossima settimana. Sì, c’è molto già scritto, centinaia di pagine, dozzine di capitoli, ma c’è anche ancora moltissimo da scrivere. Ci vorranno alcuni mesi, se tutto va bene.

Suppongo che potrei dire “Mi dispiace ragazzi, sto ancora scrivendo” e lasciarla così. “Lo finirò quando lo finirò”. Che è quello che sto facendo da.. beh, da sempre. Ma con la stagione 6 di GAME OF THRONES che si avvicina e così tante richieste di informazioni, romperò le mie stesse regole e dirò di più, visto che sembra che moltissimi miei lettori siano molto preoccupati sulla questione spoiler e che lo show riveli cose ancora non rivelate nei libri, eccetera.
Anche i miei publisher ed io siamo preoccupati a riguardo, naturalmente. Ne abbiamo discusso quando la quinta stagione del serial HBO stava finendo, e organizzammo un piano. Tutti volevamo che il sesto libro uscisse prima della sesta stagione dello show. Assumendo che non sarebbe tornato prima di aprile, significava che il libro doveva essere pubblicato al massimo entro la fine di marzo. Per farlo, il manoscritto avrebbe dovuto essere pronto prima della fine di ottobre. Mi sembrava fattibile, a maggio. Così ecco la mia prima scadenza: Halloween.

Sfortunatamente la scrittura non è andata rapida o bene come avrei voluto. Potete dare la colpa ai miei viaggi o al blog o alle distrazioni, forse avete ragione. Potete incolpare la mia età, e forse anche quella ha avuto un impatto. M a dire la verità, semplicemente a volte la scrittura va bene ed altre no, e questo per me valeva anche quando avevo vent’anni. Così mentre la primavera diventava estate, avevo avuto più giornate brutte che belle, e circa ad agosto ho dovuto affrontare la realtà: non avrei finito il libro per Halloween. Non riesco a dirvi quanto profondamente mi abbia depresso quella realizzazione.

[…]Quando l’ho detto ai miei editori non ne rimasero sorpresi e mi dissero che se avessi completato il libro entro la fine dell’anno avrebbero comunque fatto di tutto per pubblicarlo entro la fine di marzo. Ero immensamente sollevato, avevo altri due mesi di tempo, avrei potuto farcela. Ma eccomi qui, il primo gennaio, ed il libro non è ancora pronto.  Ci ho provato, ve lo giuro, ma ho fallito. Ho mancato la scadenza di Halloween ed ora ho mancato quella della fine dell’anno. E questo quasi sicuramente significa che no, THE WINDS OF WINTER non verrà pubblicato prima della sesta stagione di GAME OF THRONES che arriverà a metà aprile. Non ero soddisfatto di alcune scelte che avevo fatto e ho cominciato a riscriverle, e all’improvviso era ottobre, poi novembre, e più mi avvicinavo alla scadenza, più mi stressavo e meno scrivevo.

[…] Ma non cerco scuse, non ce ne sono. Non c’è nessuno da incolpare, non gli editors, non i publisher, non la HBO, non David & Dan. È colpa mia. Ci ho provato e ci sto ancora provando. Ho lavorato sul libro fino a un paio di giorni fa, riscrivendo un capitolo su Theon ed aggiungendo materiale, e lo continuerò anche domani. Ma no, non posso dirvi quando sarà finito o quando sarà pubblicato. Posso immaginare, basandomi sulle nostre conversazioni precedenti, che i miei publisher pubblicheranno il libro entro tre mesi dalla consegna, ma quando avverrà quella consegna non so dirvelo ancora. Non mi porrò un’altra scadenza perchè mi stressano soltanto.

Quindi torno indietro allo scorso marzo, prima di tutto questo. Sarà finito quando sarà finito. E sarà il miglior libro che io possa scrivere.

Detto ciò, so che la prossima domanda sarà, visto che in centinaia me l’avete già chiesto, lo show spoilererà il libro?
Forse. Sì e no. Guardate, non avrei mai pensato che la serie potesse mai raggiungere il libro, ma lo ha fatto. Lo show si è mosso più veloce di quanto pensassi ed io più lentamente. Dato il punto in cui siamo, inevitabilemte ci saranno alcuni plot twist e rivelazioni nella stagione sei di GAME OF THRONES che non sono ancora successi nei libri. Per anni i miei lettori sono stati avanti ai telespettatori. Quest’anno per qualche ragione accadrà l’inverso. Come volete reagire a questo, sta a voi.
Guardate, io ho letto il libro The Martian di Andy Weir prima di vedere il film. Ma ho visto la poduzione BBC di Jonathan Strange and Mr Norrell prima di mettere le mani sul libro di Susanna Clarke. In entrambi i casi mi sono piaciuti sia il libro che l’adattamento. Non deve per forza essere l’uno o l’altro. Potete sempre preferire l’uno all’altro, ma comunque godervi entrambi. 

Certo il caso di GAME OF THRONES e A SONG OF ICE AND FIRE è diverso e forse unico, perchè il libro da cui è tratto il serial non è ancora finito, ma proprio per questo tutto quello che posso dirvi sugli spoiler è come il butterfly effect. Queste piccole farfalle sono diventate enormi draghi. Alcuni degli spoiler che potrete incontrare nella sesta stagione, potrebbero non essere affatto degli spoiler… perchè lo show e i libri si sono allontanati l’uno dall’altro e continueranno a farlo.

SE NON AVETE VISTO TUTTE LE CINQUE STAGIONI E LETTO TUTTI E CINQUE I LIBRI SMETTETE DI LEGGERE!

Pensateci. Mago, Irri, Rakharo, Xaro Xhoan Daxos, Pyat Pree, Pyp, Grenn, Ser Barristan Selmy, Queen Selyse, Princess Shireen, Princess Myrcella, Mance Rayder, e King Stannis sono tutti morti nello show, ma vivi nei libri. Alcuni moriranno anche nei libri, certo… ma non tutti, e qualcuno può morire in modi e tempi diversi. Balon Greyjoy invece è morto nei libri, ma vivo nello show. I suoi fratelli Euron e Victarion non sono stati ancora introdotti (appariranno? Non lo dirò). Nel frattempo Jhiqui, Aggo, Jhogo, Jeyne Poole, Dalla e sua sorella Val, Princess Arianne Martell, Prince Quentyn Martell, Willas Tyrell, Ser Garlan the Gallant, Lord Wyman Manderly, the Shavepate, the Green Grace, Brown Ben Plumm, the Tattered Prince, Pretty Meris, Bloodbeard, Griff e Young Griff, e molti altri non sono mai stati parte dello show, eppure rimangono personaggi dei libri. Molti hanno addirittura dei punti di vista e anche quelli che non ce l’hanno potrebbero giocare ruoli significanti in THE WINDS OF WINTER e A DREAM OF SPRING.

GAME OF THRONES è la serie TV più popolare al mondo, ed anche la più piratata. Ha vinto un numero record di Emmy Awards, incluso il più importante, best drama on television. È una produzione incredibile con un cast incredibile. WINDS OF WINTER sarà altrettanto bello quando uscirà.

Godetevi lo show, godetevi i libri. Nel frattempo io continuo a scrivere. Un capitolo alla volta, una pagina alla volta, una parola alla volta. È tutto quello che so fare.”

(Fonte: Blog)

TRADUZIONE A CURA DI GABRIELE ATERO DI BIASE

No more articles