Arriva la smentita di George R. R. Martin sugli ultimi libri della saga di Game of Thrones

Ci avevamo quasi sperato. Nella giornata di ieri sono arrivate delle voci clamorose secondo cui George R. R. Martin avrebbe già completato gli ultimi libri della saga delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

L’indiscrezione era stata lanciata dall’attore che in Game of Thrones interpreta Barristan Selmy, Ian McElhinney, secondo cui lo scrittore semplicemente non può pubblicarli ancora per via di un accordo con gli sceneggiatori della serie, secondo cui gli ultimi due libri non potranno vedere la luce prima della conclusione dello show di HBO.

In giornata è però arrivata la smentita dello stesso Martin, tramite le pagine del suo blog. Ecco cosa ha detto lo scrittore:

“No, The Winds of Winter e A Dream of Spring non sono finiti. Dream non è nemmeno cominciato; non inizierò a scrivere il volume sette prima di aver finito il volume sei. Mi sembra assurdo anche solo doverlo dichiarare […]

[…] Mi stupisce che qualcuno abbia creduto a questa storia, anche solo per un istante, perché non ha proprio senso. Perché dovrei star fermo per anni su libri già completati? Perché i miei editori, non solo qui negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo, dovrebbero consentirlo? Loro guadagnano milioni e milioni di dollari ogni volta che esce un nuovo libro delle Cronache, così come me. Ritardarli non ha senso. Perché HBO vorrebbe ritardare l’uscita dei libri? I libri aiutano a creare interesse verso lo show, e viceversa. Quindi no, i libri non sono completati, HBO non mi ha chiesto di ritardarli, né David & Dan. Non c’è nessun accordo, ve l’assicuro, e David & Dan sarebbero stati entrambi entusiasti se The Winds of Winter fosse stato pubblicato quattro o cinque anni fa, e nessuno lo sarebbe stato più di me”.

Insomma niente libri, almeno per il momento. Peccato.

(Fonte: EW)

No more articles