HBO Max in arrivo in Europa nel 2021: anche in Italia? Facciamo il punto della situazione

Dopo la notizia che Warner Bros distribuirà i propri film del 2021 in contemporanea al cinema e su HBO Max, la piattaforma streaming di WarnerMedia è diventata oggetto di grandi attenzioni, nonostante non sia nemmeno ancora presente in Europa e altri mercati.

Secondo Casey Bloys però, a capo della stessa HBO Max, le cose sono presto destinate a cambiare. Ne ha parlato in una recente conferenza via web: “Stiamo anche lavorando per portare contenuti DC in altri paesi, al di fuori degli Stati Uniti. Uno dei grandi temi di HBO Max era quello di abbattere le barriere tra HBO, Warner Bros, TBS e TNT. L’altro tema direi che sia il territorio internazionale.”

HBO produce in effetti serie originali in Europa, America Latina e Asia già da anni: “Una delle cose che faremo con Max è che tutte le nostre produzioni internazionali alla fine entreranno nel catalogo, e faremo un lavoro molto migliore per coordinare tutti i responsabili della programmazione in Europa, America Latina e Asia, per cui se c’è qualcosa che stiamo sviluppando che possa avere rilevanza internazionale, lo segnaleremo”. Insomma, in futuro le serie davvero importanti entreranno nei cataloghi della piattaforma a prescindere dal territorio geografico.

hbo max europa

Tutto fa sempre parte del piano di portare HBO Max in Europa e America Latina l’anno prossimo. Anche in Italia? Analizziamo le parole di Andy Forssell, capo di HBO Max Global:

“Avremo bisogno di un servizio globale, è imperativo espanderci su scala mondiale. Nella seconda metà del 2021 vedrete che inizieremo a migliorare alcuni servizi HBO direct to consumer in Europa, rendendoli HBO Max, raddoppiando i contenuti, in modo che entro la fine dell’anno entrambe queste regioni saranno molto attive. Il piano è di essere in 190 paesi, dipende solo da quanto velocemente riusciremo a fare il roll-out”.

Dunque la risposta è, presumibilmente alla fine HBO Max arriverà anche in Italia, ma probabilmente il nostro non sarà tra i primi paesi interessati. Questo perché molti paesi europei ad esempio, hanno già un canale televisivo di proprietà di HBO, che può essere utilizzato per fare l’ “upgrade” di cui parlava Forssell.

In Italia in questo momento HBO non è presente, e distribuisce le sue serie principalmente attraverso Sky. Per cui insomma probabilmente ci toccherà aspettare un po’.

Che ne pensate della situazione?

(Fonte: Deadline)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui