Dopo il prequel The Many Saints of Newark, HBO apre a un reboot de I Soprano

I Soprano è stata una delle serie TV più acclamate della storia, nonostante sia arrivata prima che scoppiasse il boom che ha reso tale media uno dei più popolari, ed ora rischia addirittura di vedere in arrivo un suo reboot.

Andiamo per ordine: i fan dello show sono ancora oggi tantissimi, e la serie è anche recentemente tornata sotto la luce dei riflettori visto il prequel, The Many Saints of Newark in arrivo.

Si tratta di un film ambientato negli anni ’60, all’epoca delle rivolte di Newark per l’appunto, dove non correva buon sangue tra la comunità afroamericana e quella italoamericana, e che vedrà il ritorno di alcuni protagonisti dello show, tra cui proprio il protagonista Tony Soprano, che sarà peraltro interpretato da Michael Gandolfini, figlio del compianto James, che rese memorabile il personaggio con la sua interpretazione nella serie madre.

I Soprano reboot

Nel cast tra gli altri, ci saranno Alessandro Nivola, Vera Farmiga, Ray Liotta e Jon Bernthal, e il film sarà nei cinema a partire dal 25 Settembre 2020, diretto da Alan Taylor.

E proprio visto l’interesse che ha suscitato il prequel, HBO ha aperto alla possibilità di un reboot della serie TV. Ne ha parlato Casey Bloys, presidente della programmazione del network, che a precisa domanda ha dichiarato: “Continuo a dire, “Mai dire mai”. Non ci sono piani, non ci sono discussioni a riguardo al momento, ma Michael Gandolfini è davvero un bravo attore, abbiamo lavorato con lui in The Deuce. Non c’è niente sul tavolo al momento, ma resto aperto a riguardo”.

Insomma, è sicuramente ancora presto per parlarne visto che, come dichiarato da Bloys, non c’è ancora nulla di definito e non ci sono ancora trattative in corso, ma sognare non costa nulla, no? E allora diteci, vi farebbe piacere un reboot de I Soprano? Come vorreste che fosse realizzato per avere successo?

(Fonte: Vulture)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.