Durante una recente intervista, John Carpenter, il regista di 1997: Fuga da New York, si è scagliato contro l’opera prima di Robert Kirkman, The Walking Dead.

Il regista ha parlato del genere horror in generale, affermando che al giorno d’oggi la maggior parte degli horror sono brutti, alcuni sono nella media e ben pochi riescono ad ergersi dalla massa. Bene, The Walking Dead secondo Carpenter, non rientra certo in quest’ultima categoria.

“The Walking Dead è un film che George Romero ha fatto nel 1968 (L’Alba dei morti viventi). Lo hanno già sfruttato e stanno continuando a farlo”.

Insomma, considerando che si tratta di un’opera fumettistica di oltre 100 numeri, nella quale gli zombie sono più che altro un pretesto, piuttosto che la chiave della storia, Carpenter l’ha toccata piano.

Va detto poi che lo stesso Kirkman ha dichiarato più volte di guardare a Romero come un punto di riferimento, e che proprio L’Alba dei morti viventi è stato un film che ha fatto epoca e che ha cambiato le regole degli horror. Tuttavia probabilmente non gli farà piacere leggere le critiche di Carpenter.

Voi come la vedete? The Walking Dead ha davvero attinto troppo a piene mani dal maestro del suo genere?

(Fonte: Fansided )

No more articles