Kingdom Hearts Melody of Memory uscirà a Novembre 2020

Come vi avevamo riportato una decina di giorni fa alcuni rumor volevano l’uscita di Kingdom Hearts Melody of Memory per il 13 Novembre 2020.

Nelle ultime ore, grazie a un Nintendo Mini Direct in aspettato, è arrivata la conferma del rumor. Il nuovo spin-off della saga di Square-Enix uscirà proprio il 13 Novembre.

La notizia era giunta grazie a un riventidore che aveva inserito proprio la data in questione come lancio del titolo, ma la notizia era passata leggermente in sordine, soprattutto per il sospetto che potesse essere un semplice “placeholder” in attesa della data ufficiale.

 

Melody of Memory sarà un titolo Rhythm Game che si svolgerà nell’universo narrativo del celebre gioco nato dalla fusione dei mondi Disney e di Final Fantasy. Il gioco presenterà quattro diverse modalità e si comporrà di un gran numero di tracce musicali.

Con più di centoquaranta brani e venti personaggi provenienti dai diversi capitoli della serie di Square, Kingdom Hearts Melody of Memory offrirà occasione ai giocatori di rivivere i momenti più celebri della saga in una maniera diversa dal solito.

I giocatori visiteranno i mondi Disney più iconici e si uniranno ai personaggi della saga mentre ascolteranno la musica della serie videoludica, insieme a una selezione dei celebri brani dei classici Disney. Oltre ai contenuti in single-player, Melody of Memory avrà anche alcune melodie riservate alla modalità multigiocatore online.

Va inoltre segnalato che il nuovo titolo di Kingdom Hearts è da oggi disponibile anche per il pre-order. Il gioco viene venduto al dettaglio per una cifra consigliata di 59,99 $. Non resta altro da fare che lasciare la parola a voi lettori, come di consueto.

Che cosa ne pensate di questo nuovo spin-off musicale? Ritenete la cifra adeguata per il titolo? Lasciateci il vostro parere con un commento!

(fonte: DualShockers)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.