WandaVision, la magia nasce dal caos e segue leggi imperscrutabili

Il finale di WandaVision ci ha restituito uno degli elementi più affascinanti, e fuori controllo, della Marvel; ovvero la magia. Il caos perpetrato, quanto invocato, da Wanda è una delle forze più potenti dell’universo Marvel, in particolare perché è un insieme di energie e regole non codificabili che vorticano apparentemente in un miasma di pura follia.

Nell’albo numero 1 di Agent of Asgards il dio dell’inganno Loki, ll trickster illusivo definitivo, ci consegna un’interessante definizione di magia: “Ok, parliamo di magia. Possiamo contrattare su alcune regole esatte, se ti va. Ci sono Grimori e Cryptonomicon di tutti i tipi. Ho un manuale di AD&D da qualche parte. Il cuore di tutto è che la magia può manipolare qualsiasi pensiero fino a renderlo reale. Trasformare una bugia in verità. Significa raccontare una storia all’universo in modo così perfetto da far credere a tutto il mondo, anche per un solo e meraviglioso istante, che un uomo sia capace di volare.” La divinità asgardiana configura lo spettro del meraviglioso e del magico in modo distinto, ovvero la realizzazione dell’impossibile, e richiede allo spettatore un esercizio di fiducia, un patto che è quello della sospensione dell’incredulità. Tipico dei mondi fantasy.

magia

Tuttavia non si può escludere un concetto tanto caro allo scrittore di fantascienza Arthur C. Clarke che viene espresso nella Terza Legge di Clarke: “Ogni tecnologia avanzata è indistinguibile dalla magia”. Nel mondo Marvel questo enunciato viene riportato da Mr. Fantastic e dalla dottoressa Jane Foster. Entrambi i personaggi, seppur abituati a eventi incredibili, sono molto dediti al pragmatismo scientifico e credono fermamente che ogni situazione abbia un risvolto scientifico e una spiegazione razionale. La magia nell’universo Marvel può manifestarsi in varie forme, come provenire da locus extraterresti o universi paralleli, essere una dote congenita dell’individuo o trasmessa da oggetti magici o da determinati scenari e luoghi speciali, poiché la magia attecchisce dove c’è vita secondo anche la filosofia/concezione mitologica del genius loci.

Magia del caos e streghe

La magia del caos non sembra avere una struttura strettamente regolamentata, ma una cosa è certa, chi è in grado di incanalare le forze ataviche del caos può decostruire la realtà, i campi magnetici abbracciano ogni ente della creazione e maneggiarli a proprio piacimento permette di cambiare i concetti di vita e morte. Questo è più o meno che succede in WandaVision (creare un campo energetico in cui cambiare lo spazio-tempo) ma anche nei fumetti c’è molto da scoprire, per esempio l’identità mistica di Wanda Maximoff ovvero Scarlet Witch. Wanda è probabilmente uno dei personaggi più potenti dell’universo Marvel, ciò è dovuto al tocco che ricevette alla nascita dallo stregone-demone primordiale Chthon, questo contatto ampliò in misura drastica la forza dell’energia mistica di Wanda; da tutto ciò consegue anche il punto debole di Scarlet, ovvero l’impossibilità di governare i propri poteri.

magia

La sceneggiatura di James Robinson per il volume omnibus Scarlet Witch. La Strada delle Streghe risulta essere un compendio interessante per inabissarsi nel retroscena storico-mistico dell’universo Marvel. In queste avventure Wanda insegue gli strani eventi che si verificano in tutto il globo al fine di sventare le minacce oscure e stregonesche che affliggono l’umanità. Da incubi ellenici a episodi di possessioni demoniache e sataniche le avventure di Scarlet Witch sono una lente di ingrandimento sul mondo misterico e fantastico della magia oscura che al pari di quella del caos può distruggere ogni cosa. Interessante il parallelismo del come le entità del male vengano messe a tacere da quella forza mistica che non rappresenta il bene, ma altresì la demarcazione tra il bene e il male.

magia

Se Doctor Strange è l’esempio dell’archetipo meditativo di natura ascetico dobbiamo tornare nel mondo delle streghe per avvinghiarci al mondo esecrando e dell’orrore. A caso nostro c’è Agatha Harkness, già incontrata in WandaVision, che rientra nella visione stereotipata (ma con molte inedite sorprese) della strega classica anche grazie al passato che la lega agli eventi grotteschi di Salem. La forza di Agatha si lega al mondo naturale e all’ambiente circostante, infatti il suo motto è che dove prolifera la vita esiste la magia.

Benvenuti all’inferno, magia della dannazione

Il satanismo può essere proposto come un’altra potenza magico-infernale, nei fumetti Marvel l’inferno infatti non è solo il luogo in cui si rischia di andare ma un vero serbatoio di energia.

Tra i personaggi più iconici in tal senso c’è Mefisto, conosciuto meglio come il signore dell’Ade ovvero dell’oltretomba. Mefisto è il male stesso, è un inferno ambulante ed è la causa di qualsiasi forma di dolore nel nostro mondo. Un’interazione peculiare di Mefisto è quella di poter togliere i poteri e le abilità sovrannaturali ad altri esseri potenti, il depauperamento della forza mistica è un ovvio richiamo al patto col diavolo che risucchia l’anima dell’essere vivente. Il “satanismo” fumettistico è un qualcosa di paragonabile a una corruzione del DONO che gli eroi ricevono attraverso varie modalità, è l’ago della bilancia oscura che normalizza ciò che è stato mitizzato.

magia

Legato a Mefisto è il personaggio di Ghost Rider che viene perennemente perseguitato dall’incarnazione del Male, come succede a Scarlet Witch. Intorno a Ghost Rider si costruisce un arazzo oscuro e peccaminoso, una storia d’amore, persecuzioni, roghi e morte. Comunemente si banalizza questo personaggio paragonandolo a un mero rider che cavalcare una motocicletta di fuoco quando nella realtà parliamo di un essere umano che si è fuso con un demonio o uno Spirito della Vendetta e che ha una forza sovrannaturale da rivaleggiare con tanti personaggi Marvel. C’è anche una versione (alternativa) galattica di questo rider satanico, ovvero il Cosmic Ghost Rider che oltre a stringere patti faustiani con Mefisto si crogiola con altre potenze semi-divine come Thanos e Galactus per distruggere l’universo.

magia

Un altro personaggio dall’aurea infernale è Fratello Voodoo legato al mondo fanta-folclorico di Haiti dove la tradizione dei riti voodoo è un tratto distintivo dell’isola. Nel mondo haitiano particolar importanza è dedicata ai morti viventi, potete saggiare questo immaginario nel romanzo “Hadriana in tutti i miei sogni” di René Depestre, dove gli zombie sono così importanti che hanno una loro isola in cui “vivere”. Il voodoo servirebbe a proteggere gli stessi morti da altri malefici e controlli, quando ciò fallisce un dio del male prende possesso del corpo e bisogna sconfiggerlo. Particolare è il caso di Jericho Drumm, Fratello Voodoo, che oltre ad aver posseduto e affrontato Scarlet Witch è subentrato al ruolo di Doctor Strange diventando Stregone Supremo unendo due filosofie magiche differenti, il Voodoo di stampo possessivo-infernale all’ascetismo tipico di Strange. In definitiva la magia del mondo Marvel è qualcosa di estremamente malleabile e proteiforme, il male e il bene convivono in molti di colori che hanno il dono di meravigliare con i propri poteri mistici.

magia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui