In un’intervista rilasciata a Kotaku, Robert Cogburn, lead designer di Uncharted 4, ha svelato i motivi per i quali il quarto capitolo della serie sarà anche quello conclusivo della saga di Nathan Drake.

“Questo sarà il nostro quarto Uncharted, e questi giochi sono difficili da fare. In particolare con un personaggio come Nathan Drake in un mondo che è abbastanza confinato, è una sfida cercare di capire quanto si possa espandere questo universo e allo stesso tempo obbedire a questo genere di regole.”

Prosegue Cogburn:
“Sei in difficoltà nel dover rispondere alle stesse domande più volte in un qualsiasi franchise. Questa sarà la quarta volta che cerchermo di capire cosa rispondere a domande come “Come facciamo a rendere gli appigli visibili?” o “Cosa facciamo per innovare un po’ il sistema di combattimento?”, “Quali enigmi possiamo introdurre?”. Come studio alla fine ti stanchi di rispondere sempre allo stesso tipo di domande nello stesso scenario. Sarà divertente per noi imbarcarci in una nuova avventura.”

Quando gli è stato chiesto se il successo di The Last of Us avesse influito sulla scelta di chiudere la serie, ha così risposto:
“Beh, se The Last of Us non fosse andato bene, certo, avremmo riconsiderato la cosa. Non riesco bene a spiegare quanto grande sia stato l’impatto che ha avuto TLOU su di noi,  posso dire che ci ha fatto capire come studio che ci stavamo muovendo sulla strada giusta”.

(Fonte: Kotaku )

No more articles