Secondo le disposizioni dell’UE Netflix ridurrà il consumo di banda

Come vi abbiamo raccontato ieri l’UE ha chiesto a Netflix di non rendere disponibili i film in HD e 4K per ridurre il consumo di banda. Una precauzione che si è resa necessaria per colpa della pandemia di Coronavirus e per permettere quindi alle linee di essere più libere.

La società di Reed Hastings ha ora confermata la sua collaborazione. Netflix ha confermato che ridurrà il bitrate dei video trasmessi in Europa per i prossimi trenta giorni giorni. La società afferma che la mossa ridurrà la sua presenza sulle reti europee di circa il 25%.

“A seguito delle discussioni tra il Commissario Thierry Breton e Reed Hastings – e date le straordinarie sfide sollevate dal coronavirus – Netflix ha deciso di iniziare a ridurre i bitrate in tutti i propri flussi in Europa per trenta giorni”, ha dichiarato la società in una nota a mezzo stampa.

netflix ue consumo

Una decisione presa in seguito alla richiesta del commissario per il mercato interno dell’UE, Thierry Breton, il quale ha invitato le piattaforme di streaming e altre società di telecomunicazioni e consumatori a ridurre quanto più possibile l’utilizzo della banda larga con l’epidemia in corso. “Tutti abbiamo la responsabilità comune di adottare misure per garantire il buon funzionamento di Internet durante la battaglia contro la propagazione del virus“, ha dichiarato in una dichiarazione alla stampa Breton.

Con la quarantena in corso le ore che trascorriamo sui cataloghi online delle compagnia di streaming sono ovviamente aumentate. Questo ha portato a malfunzionamenti della linea, cosa certamente difficile da affrontare in un momento dove si chiede ai cittadini di rimanere in casa quanto più possibile.

La decisione presa da Netflix tuttavia è solo la prima: l’UE ha infatti esteso la propria richiesta a tutti i servizi di streaming. Vi aggiorneremo nelle prossime ore in caso di novità.

(fonte: Engadget.com)

No more articles