Charlize Theron conferma l’inizio delle riprese del sequel di The Old Guard

The Old Guard 2 inizierà la produzione a breve: a confermarlo è stata la stessa attrice protagonista, Charlize Theron, che ha recentemente parlato del sequel ai microfoni di Variety.

“Ci siamo quasi” ha detto l’attrice, quando le è stato chiesto qualcosa in merito alla produzione del film, confermando anche il ritorno di altri interpreti della pellicola, tra cui Marwan Kenzari e Luca Marinelli. Da quanto fin qui emerso la data per l’inizio delle riprese dovrebbe essere fissata al primo quarto del 2022. Non ci sono molti dettagli di trama e personaggi, ma sarà ovviamente nostra cura informarvi non appena ci saranno maggiori dettagli al riguardo.

old guardian sequel

The Old Guardian: la trama del primo film in attesa del sequel

The Old Guardian è stato reso disponibile sul catalogo Netflix circa un anno fa, nel luglio del 2020. Qui di seguito potete leggere la trama della pellicola, ispirata all’omonimo fumetto.

“Da ormai molti secoli il mondo dei mortali è protetto da un gruppo clandestino guidato da una guerriera, Andromaca, che si fa chiamare Andy (Charlize Theron). Qui ci sono mercenari particolarmente uniti tra loro e che sono contraddistinti da una peculiarità: non possono morire”.

Durante una pericolosa missione però le incredibili capacità di questo team diventano di dominio pubblico e ora tocca ad Andy, e a Nile (Kiki Layne), aiutare il resto della squadra e salvaguardarla da coloro che vorrebbero a tutti costi mettere le mani su di loro, per capirne di più e replicarne le capacità”.

Nel cast di The Old Guard oltre a Charlize Theron e al già citato Luca Marinelli nel ruolo di Nicky (Nicolò di Genova), ci sono anche KiKi Layne, come Nile Freeman, e poi Matthias Schoenaerts che sarà Sebastian le Livre, Marwan Kenzari nei panni di Yusuf Al-Kaysani, Harry Melling e Veronica Ngo.

(fonte: Variety)

Se ti interessa leggi anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.