Oltre alla cerimonia di quest’anno, anche l’assegnazione degli Oscar 2022 è stata posticipata: la serata si terrà a fine Marzo

Anche l’edizione 2022 degli Oscar è stata posticipata: dopo che la cerimonia di quest’anno si è tenuta due mesi dopo la consueta data di Febbraio per via della pandemia, l’anno prossimo la cerimonia di assegnazione delle ambite statuette dell’Academy si terrà il 27 Marzo, con dunque circa un mese di ritardo.

Dovrebbe tornare la location abituale del Dolby Theatre anziché la Union Station di Los Angeles utilizzata quest’anno, e la ragione del rinvio sarebbe legata principalmente all’abbondanza di eventi nel mese di Febbraio, tra cui le attesissime Olimpiadi Invernali del 2022, oltre al consueto appuntamento con il Super Bowl, che negli Stati Uniti è un vero e proprio evento.

Per la verità quella di fine Marzo è una finestra abbastanza abituale per gli Oscar, o perlomeno lo è stata in passato, dato che diverse volte si sono tenuti proprio in quel periodo dell’anno: di recente però, più o meno negli ultimi vent’anni, l’assegnazione dei premi era stata spostata a circa un mese prima.

oscar 2022 marzo

In ogni caso, nonostante il cambio di slot, il periodo di “eleggibilità” dei film rimarrà lo stesso, ossia un film per essere preso in considerazione deve essere uscito al cinema tra il 1 Marzo e il 31 Dicembre di quest’anno. Peraltro l’Academy sta studiando alcune modifiche ai criteri che saranno effettive dal 2024, tra cui alcuni legati all’inclusività, che hanno già causato le solite sterili discussioni.

Insomma è periodo di novità per i premi considerati i più importanti dell’industria cinematografica: tanti cambiamenti che cominceranno proprio dallo spostamento della data dell’edizione 2022, che lo ripetiamo, è quella del 27 Marzo.

(Fonte: Screen Rant)

Potrebbe interessarti anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.