Ecco il resoconto delle ultime partite di YDN in questi PG National 2020

Dopo 4 partite di totale dominio, agli YDN di coach Ferakton, mancava il vero banco di prova per poter guardare tutti gli avversari dall’alto del primo posto. Questo ostacolo, rappresentato dai Racoon, anch’essi in vetta a pari merito, è arrivato e gli YDN si sono fatti trovare pronti.

Termina il tour de force del team romano con un 5-0 e il primo posto in classifica in solitaria, a dimostrazione dell’eccezionale lavoro svolto da Francesco Marchetti e tutto lo staff per poter creare un team concretamente proiettato alla vittoria della competizione. Dopo i primi due game vinti con estrema semplicità, gli YDN si sono fronteggiati anche con Moba Rogue, Qlash Forge e, come anticipato, i Racoon.

La striscia di vittorie si è allungata ulteriormente, a testimonianza dell’incredibile momento di forma di Gabbo e co. Nell’ultima settimana ha nuovamente brillato, forse più di tutti quanti, Endz, l’adcarry estone ex Sparks, che ha trascinato i suoi in tutte le fasi dei game mettendo in mostra le sue le sue eccezionali qualità meccaniche. Se ci eravamo lasciati con la spettacolare giocata di Varus, celebrata anche dal PG Nationals stesso, nell’ultima fatidica partita la scelta di Senna si è dimostrata ancora una volta azzeccata.
Lo scaling della tiratrice delle ombre ha permesso, nel mid game, di poter sovrastare  i Racoon e di scogliere i tank nemici.
Oltre all’ottimo lavoro dei restanti membri del team, è da segnalare il pick di Gabbo in top lane, il quale ha optato per Ornn. Il Dio della forgia è stato un elemento fondamentale nei team fight, tanto da determinare l’importantissimo combattimento al Baron che ha permesso agli YDN di poter chiudere agilmente il game.

L’appuntamento, adesso, è per i 5 Febbraio, quando il team romano affronterà i Campus Party Sparks, attualmente al terzo posto con 3 vittorie, anticipandoci l’ennesimo avvincente scontro.

No more articles