L’esclusiva di Variety: una serie Tv live-action di Pokémon in arrivo su Netflix?

Nelle scorse ore un’esclusiva lanciata da Variety ha prospettato grandi novità per Pokémon: sarebbe infatti in arrivo una serie live-action su Netflix. Stando alla fonte lo show viene descritto come uno show sul modello di Detective Pikachu, film del 2019 con Ryan Reynolds e Justice Smith, diretto da Rob Letterman.

Al momento le informazioni attorno a questo nuovo show sono ancora poche, ma pare che sarà Joe Henderson, showrunner della sesta stagione di Lucifer, a scrivere il soggetto del nuovo progetto. Henderson dovrebbe ricoprire anche il ruolo di produttore esecutivo.

Variety riporta di aver chiesto informazioni direttamente a Netflix e al futuro sceneggiatore, ottenendo per ora solo il più totale silenzio. Sarà nostra cura informarvi non appena dovessero esserci ulteriori novità al riguardo.

Pokémon Netflix serie live-action 02

Continua la collaborazione tra Netflix e Pokémon con una serie live-action?

Se l’esclusiva di Variety dovesse essere confermata, potremmo trovarci di fronte a uno scenario molto interessante per il franchise creato da Satoshi Tajiri. Al momento la collaborazione tra Pokémon e Netflix ci appare sempre più solida.

I mostriciattoli tascabili sono di casa sulla nota piattaforma di streaming, tanto che alcune serie, come Pokémon Master Journeys, arriveranno in esclusiva su Netflix nell’immediato futuro per il mercato USA. C’è da chiedersi quali effetti potrebbe avere sul franchise l’ampliamento di questa collaborazione.

In attesa di maggiori informazioni non ci resta che chiedere a voi lettori un parere. Che cosa ne pensate di una serie Tv live-action di Pokémon su Netflix? Quale pensate possa essere il target e il tipo di storia raccontata? Lasciateci un vostro commento e partecipate insieme a noi a queste discussione!

Se l’articolo ti interessa leggi anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.