Il futuro dei Power Rangers sarà su Netflix: lo ha confermato lo stesso regista del prossimo film dell’Universo condiviso del franchise

La storia dei Power Rangers la conosciamo tutti: nati da una costola delle serie giapponesi dei Super sentai, anziché essere un semplice ridoppiaggio di queste ultime, furono realizzati praticamente da zero, riadattando le storie secondo canoni più occidentali, ma mantenendo i costumi originali.

La prima serie fu trasmessa nei primi anni ’90 negli Stati Uniti e in Italia ed ebbe subito un gran successo, anche nel nostro paese, che durò piuttosto a lungo, tanto che dello show vennero prodotte una ventina di serie diverse e un’infinità di merchandise. Negli anni però i Power Rangers conobbero anche un lento declino, rimanendo nel cuore degli appassionati storici della saga, ma acquistando sempre meno nuovi fan.

Nel 2017 ci fu un tentativo di risollevare le sorti del franchise con un reboot cinematografico, che vedeva la presenza di nomi importanti come Dacre Montgomery di Stranger Things, Bryan Cranston ed Elizabeth Banks, ma che non riuscì del tutto nel suo intento. Il film in sé non era neanche male, e infatti la critica lo ha anche relativamente apprezzato, ma non fu un successo ai botteghini nonostante sia uscito in epoca pre-covid.

Le cose stanno però nuovamente per cambiare per la storica saga: nel 2019 la Hasbro ha acquistato per intero i diritti del franchise, con l’acquisizione di Entertainment One per 4 miliardi di dollari, dando al colosso dei giocattoli la libertà creativa per quanto riguarda film e serie TV legate ai Power Rangers. L’azienda conquistò subito le attenzioni di tutti annunciando nuove serie cinematografiche e televisive, mettendo a capo del progetto Jonathan Entwistle, autore di I Am Not Okay With This e The End of the F***ing World, due delle serie TV teen più apprezzate degli ultimi tempi su Netflix.

Oggi è arrivata l’ennesima notizia importante: l’universo condiviso che Hasbro ed Entwistle stanno costruendo per i Power Rangers, arriverà proprio su Netflix. Lo ha annunciato Michael Lombardo, presidente di eOne, e lo ha confermato poi lo stesso Entwistle con un tweet.

Power Rangers su Netflix: il tweet di Jonathan Entwistle

“Credo che ormai si giochi a carte scoperte: il nuovo universo dei Power Rangers arriverà su Netflix”, ha scritto il regista su Twitter.

Il primo film del nuovo universo dei Power Rangers è stato già annunciato nel 2019: sarà diretto da Entwistle e scritto da Patrick Burleigh (Gli Eterni, Peter Rabbit 2), e stando a quanto riportato sarà ambientato negli anni ’90, con i Power Rangers che torneranno indietro nel tempo e cercheranno di ritornare nel presente.

Queste invece sono le dichiarazioni di Michael Lombardo prima e Nick Meyer poi, presidente di Entertaiment One Film.

Power Rangers, l’Universo condiviso sbarca su Netflix: parlano i produttori

power rangers netflix

“Da quando abbiamo messo in piedi Power Rangers con Jonathan, lo abbiamo progettato come se non fosse solo uno show, ma più show seguiti da film e alcuni progetti per bambini. Abbiamo trovato un grande partner che lo aiuterà nella scrittura e stanno lavorando. Netflix è entusiasta, noi siamo entusiasti, speriamo di avere notizie il prima possibile”, ha detto Lombardo, mentre Meyer gli ha fatto eco: “Jonathan ha una visione creativa incredibile per questo franchise iconico e di grande successo, ed è a mani basse la migliore mente possibile per reimmaginare insieme a noi i mondi televisivi e cinematografici di questa proprietà. Non vediamo l’ora di lavorare con gli storyteller migliori, mentre costruiamo universi basati sui maggiori brand di Hasbro”.

Le parole di Meyer soprattutto lasciano un interessante interrogativo: anche altri brand Hasbro come Transformers o G.I. Joe potrebbero approdare in futuro anche su Netflix? Per il momento tocca accontentarsi dei Power Rangers, e se tutto va come deve andare, sarà un bell’accontentarsi. Voi che ne pensate?

(Fonte: Collider)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.