I Power Rangers stanno per tornare, di nuovo, con il reboot dell’autore di The End of the F***ing World

Sembra che stiano per riportare nuovamente in vita il franchise dei Power Rangers, ma stavolta potrebbe non trattarsi di semplice accanimento terapeutico, quanto di un ultimo tentativo di consegnare un prodotto quantomeno interessante, visto che il nuovo reboot sarà guidato dall’autore di The End of the F***ing World, Jonathan Entwistle.

Dopo l’ultimo tentativo di Lionsgate del 2017, un totale flop dal punto di vista economico, adesso la palla è passata a Paramount, che ha deciso di fare un ultimo tentativo, cercando di portare il franchise alle sue origini.

power rangers reboot

La storia infatti dovrebbe riguardare i viaggi nel tempo, che porteranno i ragazzi indietri fino agli anni ’90, un po’ alla Ritorno al Futuro, e dovranno trovare un modo per tornare al loro presente. Lo script sarà curato da Patrick Burleigh e tra i produttori ci sarà Hasbro, che detiene attualmente i diritti del franchise.

Entwistle è sicuramente un nome inaspettato per riprendere in mano un prodotto come i Power Rangers, dato che il suo show di Netflix è piuttosto cupo e controverso, circa l’opposto di ciò che ci si aspetta da un prodotto di Hasbro, ma ci sono buone ragioni per affidarsi a lui.

Sia The End of the F***ing World infatti, sia il suo nuovo show, I’m Not Okay With This, sempre su Netflix, sanno come parlare ai giovani, per cui alla fine Paramount potrebbe effettivamente aver puntato sul cavallo vincente.

Per il momento è ancora troppo presto per sapere ulteriori dettagli, come il cast e un’ipotetica data d’uscita, ma continueremo a seguire il progetto. Voi che ne pensate?

(Fonte: The Hollywood Reporter)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.