Arriva Rick and Morty Babies, episodio speciale confezionato per celebrare l’April Fools Day

Adult Swim ha annunciato oggi Rick and Morty Babies, una versione “family friendly” della tanto popolare quanto irriverente serie animata.

Nonostante si tratti, ovviamente, di un pesce d’aprile, lo studio di produzione sa che quando si scherza bisogna farlo seriamente, e non si è limitata a una semplice immagine o a un filmato scherzoso.

Quello che potete vedere nel video sottostante condiviso da Adult Swim – che per l’occasione ha cambiato il nome del canale in Adult Swim Junior – non è solo una sigla iniziale rielaborata per renderla più simile a uno show per bambini (per quanto possibile almeno…). Il filmato, infatti, aprirà nuova versione del celebre episodio Total Rickall (il quarto episodio della seconda stagione) che il team ha fatto ri-doppiare utilizzando voci più bambinesche.

Se tutto ciò non fosse ancora abbastanza, Rick and Morty – del quale è stato recentemente pubblicato il trailer della quinta stagione – non sarà il solo show coinvolto nell’iniziativa Adult Swim Junior: lo studio ha infatti divulgato un altro trailer, nel quale è possibile vedere una carrellata dei progetti che saranno… rielaborati, nel corso della giornata.

Adult Swim e l’April Fools Day: una tradizione annuale

L’iniziativa Adult Swim Junior annunciata oggi da Adult Swim, è solo l’ultima di una lunga serie di “scherzi” ideati dal team.

Sono anni, infatti, che il primo aprile viene celebrato in maniera particolare da quello che nacque, nel 2001, come un semplice blocco televisivo di Cartoon Network, riservato agli show più adatti a un pubblico adulto.

Nel 2004, ad esempio, gli episodi giornalieri dei vari show vennero mandati in onda con personaggi che, randomicamente, sfoggiavano un bel paio di baffi. Nel 2007, invece, tutti gli episodi di Perfect Hair Forever furono rielaborati e degradati digitalmente, al fine di apparire più datati, e vennero trasmessi in ordine inverso.

rick morty babies

Nel 2009 Adult Swim si spinse ancora oltre, trasmettendo il film The Room di Tommy Wiseau, contenente scene di sesso esplicito, che il team oscurò con delle barre nere; mentre, nel 2013, i gatti presero il sopravvento del blocco televisivo, volti felini coprirono quelli degli attori dei vari show e il logo “Adult Swim” venne sostituito da “Meow Meow”.

Infine, nel 2017, i fan di Rick and Morty rimasero decisamente stupiti quando, senza preavviso, il primo Aprile venne mandato in onda – in loop per 24h – il primo episodio dell’attesa terza stagione della serie.

Una vera e propria tradizione annuale, dunque, e con questi precedenti non resta che attendere le prossime ore per scoprire come si evolverà l’Adult Swim Junior.

Fonte: IGN

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui