L’attrazione Tower of Terror diverrà un film con Scarlett Johansson

Prosegue il progetto di Disney di trasporre le attrazioni dei suoi parchi in film: mentre il pubblico attende l’arrivo al cinema di Jungle Cruise, il prossimo progetto riguarderà Tower of Terror, con Scarlett Johansson protagonista.

L’attrice, nota tra le altre cose per la sua partecipazione al Marvel Cinematic Universe nel ruolo di Black Widow, avrà il doppio ruolo di attrice principale e produttrice tramite la sua compagnia These Pictures insieme a Jonathan Lia. Il regista di Toy Story 4 e sceneggiatore di Inside Out Josh Cooley è attualmente al lavoro sulla sceneggiatura, anche se non ci sono dettagli in merito alla trama.

Anche per quanto riguarda il regista non ci sarebbero conferme, ma pare che la Disney stia puntando in alto, volendo un nome capace di richiamare l’attenzione su questo suo nuovo universo narrativo condiviso. Sarà ovviamente nostra cura informarvi non appena avremo maggiori novità al riguardo.

scarlett johansson tower terror

Cosa sappiamo di Tower of Terror, la giostra che ispirerà il prossimo film con Scarlett Johannsson?

L’attrazione Tower of Terror è presente in diversi parchi a tema della Disney. Si tratta di una giostra basata sugli ascensori che, grazie a una serie di accelerazioni improvvise, può far percepire una caduta più veloce di quella della gravità. Basata sulla popolare serie Ai confini della Realtà, la storia immaginaria di questa sito è quella di un albergo, The Hollywood Tower Hotel, nel quale sarebbero stati aperti dei varchi verso delle dimensioni parallele.

Se l’interno edificio versa in uno stato di totale abbandono, solo una parte dell’albergo funziona ancora: si tratta dell’ascensore, che permette ai coraggiosi che lo oltrepassano un viaggio fuori dall’ordinario. Di certo si tratta di un tipo di attrazione con una storia facilmente applicabile a un film. Cosa ne pensate voi lettori? Lasciateci un commento!

(fonte: Collider)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.