Diffuse le prime immagini di Spider-Man: Beyond. Una (nuova) morte in vista per l’Uomo Ragno?

Si avvicina a grandi passi una nuova saga per l’Uomo Ragno, il ciclo di storie che verrà conosciuto come Spider-Man Beyond. Le immagini non possono certo dirsi tranquillizzanti per i fan di Spidey. In una di questa vediamo il nostro Amichevole Uomo Ragno di Quartiere brutalmente ferito, con una Mary Jane intenta a dargli quello che sembra essere un bacio d’addio. Che sia giunta (ancora!) la fine per Spider-Man?

spider-man beyond

L’immagine qui sopra è stata anche ricondivisa dalla pagina Twitter ufficiale dell’Uomo Ragno, che ha aggiunto una discalia: “la Beyond Corporation non è responsabile in caso di infortunio o morte”.

Non si tratta dell’unica immagine diffusa in queste ore dagli autori. Da un lato abbiamo visto lo schizzo di un nuovo costume per Spidey, nel quale vediamo un design decisamente affascinante del classico costume. L’iconico ragno simbolo dell’eroe immagine della Casa delle Idee è infatti stato spostato per andare a coincidere sul cuore. Potete vederlo qui di seguito.

Non è tuttavia detto che sotto questa nuova versione del costume possa esserci Peter Parker. Una grossa anticipazione infatti ci mostra il ritorno di Ben Reilly, il clone più famoso di Spider-Man.

Spider-Man Beyond: cosa ci aspetta nel nuovo fumetto?

Al momento sono ancora pochi i particolari su quel che vedremo in questo nuovo ciclo di storie di Spider-Man. Il nostro Arrampicamuri non sembra passarsela bene, ma quel che sappiamo per certo è che il nostro eroe ha già affrontato situazioni disperate, uscendone vincitore.

Sappiamo per certo che al centro della vicenda ci sarà la misteriosa Beyond Corporation, un’agenzia che sembra aver fatto proprio lo scopo di portare caos e distruzione attraverso il Multiverso. In un certo senso è l’esatto opposto della TVA, che stiamo vedendo in questi giorni sulla serie Disney+ Loki. Marvel ha tuttavia promesso maggiori novità in arrivo nelle prossime ore. Vi terremo aggiornati.

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.