Steven Spielberg è alle prese con la scrittura di Spielberg’s After Dark: una serie horror che si potrà vedere solo di notte, e soltanto sullo smartphone

Steven Spielberg non smette mai di stupirci. Il regista di Ready Player One sta scrivendo una serie TV horror che gli utenti potranno vedere soltanto di notte. Come è possibile?
La visione dello show sarà appannaggio di Quibi, il neonato servizio di streaming video per smartphone, che riconoscerà quando fuori è buio e permetterà di conseguenza di guardare Spielberg’s After Dark (questo il nome della serie).

La notizia arriva dal produttore Jeffrey Katzenberg, che l’ha annunciato durante il Banff World Media Festival in Canada: “Steven Spielberg mi ha detto di avere una storia incredibilmente spaventosa e di volerla realizzare. La sta scrivendo lui stesso. Non ha scritto più niente da un po’ di tempo, per cui rivederlo in azione è fantastico”.

Una gioia che senza dubbio condividiamo, per una notizia che solletica la nostra curiosità verso questo progetto, anche perché – sempre secondo le parole di Katzenberg – Steven Spielberg ha già scritto qualche episodio di una storia composta da 10 o 12 “capitoli”, come quelli di un romanzo.

spielberg serie notte

Ma la parte più interessante è proprio la possibilità per gli utenti di approcciarsi alla visione di Spielberg’s After Dark durante la notte, grazie all’aiuto di Quibi e degli smartphone.
Ovviamente fremiamo dalla voglia di saperne qualcosa in più, come dettagli di trama, cast e quant’altro, ma siamo certi che prossimamente arriveranno nuovi rumor e, magari, anche una data di uscita.

Per giunta Spielberg, come i fan sapranno, è attualmente impegnato anche nello sviluppo di un reboot della “sua” Amazing Stories, la serie di genere fantastico trasmessa originariamente dalla NBC, dal 1985 al 1987, e tratta dalla rivista ideata nel 1926 da Hugo Gernsback.
Lo show andrà in onda sul servizio di streaming Apple TV Plus.

Nato e cresciuto a Roma, sono il Deputy Editor e Vice Direttore di Stay Nerd, di cui faccio parte quasi dalla sua fondazione. Sono giornalista pubblicista dal 2009 e mi sono laureato in Lettere moderne nel 2011, resistendo alla tentazione di fare come Brad Pitt e abbandonare tutto a pochi esami dalla fine, per andare a fare l'uomo-sandwich a Los Angeles. È anche il motivo per cui non ho avuto la sua stessa carriera. Ho iniziato a fare della passione per la scrittura una professione già dai tempi dell'Università, passando da riviste online, a lavorare per redazioni ministeriali, fino a qui: Stay Nerd. Da poco tempo mi occupo anche della comunicazione di un Dipartimento ASL. Oltre al cinema e a Scarlett Johansson, amo il calcio, l'Inghilterra, la musica britpop, Christopher Nolan, la malinconia dei film coreani (ma pure la malinconia e basta), Francesco Totti, i navigli di Milano (vabbè, so' un romano atipico), la pizza e la carbonara. I miei film preferiti sono: C'era una volta in America, La dolce vita, Inception, Dunkirk, The Prestige, Time di Kim Ki-Duk, Fight Club, Papillon (quello vero), Arancia Meccanica, Coffee and cigarettes, e adesso smetto sennò non mi fermo più. Nel tempo libero sono il sosia ufficiale di Ryn Gosling, grazie ad una somiglianza che continuano inspiegabilmente a vedere tutti tranne mia madre e le mie ex ragazze. Per fortuna la mia attuale sì, ma credo soltanto perché voglia assecondare la mia pazzia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui