Dopo Jared Leto e la sua “particolare” preparazione a immergersi nei panni del Joker, anche Cara Delevingne spiega come si è svolta la sua audizione, fatta con il regista del film, David Ayer.

“Ho incontrato il regista, David Ayer, in un hotel di Londra, durante una notte buia e tempestosa. Non mi disse nulla a proposito del film. Mi mostrò, invece, delle fotografie di queste donne straordinarie, illuminate, potenti ma molto cattive. Mi parò di dipendenze e malattie mentali, argomenti che mi hanno sempre interessato. Lo incontrai nuovamente a casa sua, a Los Angeles, e mi chiese di leggere una scena tratta da ‘Chi ha paura di Virginia Wolf?’. Adoro quel dramma e l’ho interpretato a scuola quando avevo 17 anni, per questo ero molto eccitata. In qualche modo, mentre recitavamo la scena, sono diventata furente. Non provavo una rabbia del genere da anni e ho ottenuto la parte.

Non c’era ancora un copione, ma David mi chiese di provare a cercare una foresta dove, se vi fosse stata la luna piena, mi sarei dovuta spogliare nuda e camminare tra gli alberi con i piedi nel fango. Lo feci. Non c’era la luna piena, ma ululai come un lupo. Sarebbe stato parecchio divertente se qualcuno mi avesse vista!”.

Ora, non sappiamo se queste sue parole siano veritiere, o se si tratta di semplice marketing, ma immaginare Cara, che rivestirà i panni di Enchantress, mentre si comporta in maniera così bizzarra per una semplice parte in un film, rende tutta la faccenda alquanto inquietante.

(Fonte: CBM)

No more articles