Grazie ad Entertainment Weekly, abbiamo l’occasione di avere qualche “anticipazione” sulla trama che caratterizzerà Suicide Squad, la tanto attesa pellicola diretta da David Ayer.

ATTENZIONE: QUANTO SEGUE SONO PICCOLE INFORMAZIONI MA, SE NON VOLETE SAPERNE ASSOLUTAMENTE NULLA SULLA PELLICOLA, V’INVITIAMO A SOSPENDERE LA LETTURA.

  • La pellicola sarà ambientata nel periodo post-Dawn of Justice, sarà quindi successiva rispetto agli eventi narrati in Batman v Superman;
  • Per respingere un eventuale attacco alieno – magari molto meno “amichevole” di Superman – Amanda Waller (Viola Davis) decide d’istituire una vera e propria task-force, formata dai più noti e pericolosi criminali della società, iniziando dall’archeologa June Moone aka Enchantress (interpretata da Cara Delevingne);
  • La proposta della Waller non viene approvata, almeno finché un misterioso nemico non inizia a minacciare Midway City;
  • Ai componenti della squadra viene data una sola condizione: obbedire o morire e, al fine di rendere tangibile reale tale “clausola”, viene inserito le collo di ognuno di loro un congegno esplosivo, creato appositamente dalla Wayne Tech;
  • Le vicende della squadra, saranno intervallate dal Joker (Jared Leto) e dal suo piano per ricongiungersi con il suo vero amore, Harley Quinn (Margot Robbie);
  • Per redimersi un minimo agli occhi della società, e poter così indossare i panni degli eroi della situazione, i membri del team dovranno cercare un minimo di redenzione e verranno svelati alcuni frammenti, alcuni particolarmente dolorosi, del loro passato.

Quindi cosa ci riserverà la pellicola di Ayer? Sarà una delusione, come fu per noi Batman v Superman, o ci ritroveremo tra le mani un film degno di cotanti personaggi? Non ci resta che attendere il 5 agosto per scoprirlo, ma voi diteci la vostra nei commenti.

No more articles