Spielberg e i Duffer realizzeranno insieme una trasposione di The Talisman di Stephen King

Steven Spielberg si prepara a realizzare un suo sogno, quello di trasporre The Talisman di Stephen King e Peter Straub, con l’aiuto dei fratelli Duffer.

Il celebre regista non ha mai nascosto di aver amato il romanzo del Re dell’Horror, un dark fantasy pubblicato nel 1983 che parla delle peripezie di un giovane, Jack Sawyer, che tenta di portare un talismano alla madre, malata di tumore. La storia si fonde presto con una versione alternativa degli Stati Uniti, che per certi versi ricorda il mondo de La Torre Nera, il cui primo romanzo venne dato alle stampe l’anno prima.

Jack si troverà a collaborare presto con un giovane licantropo, chiamato semplicemente Lupo, col quale tenta di recuperare il talismano e di partarlo alla madre prima che cada nelle mani sbagliate.

talisman spielberg duffer

Spielberg aveva ottenuto i diritti del romanzo prima ancora della sua pubblicazione, cercando per quasi quarant’anni di trasporlo al meglio sul grande schermo, senza tuttavia riuscire nel suo intento. Le cose sembrano ora aver preso una nuova piega, perché acconto al visionario filmmaker troviamo i Fratelli Duffer. Gli autori e sceneggiatori di Stranger Things sono saliti a bordo del progetto, che produrranno insieme a Spielberg. Come showrunner troveremo Chris Gwinn, già nel team dello show Netflix.

Spielberg come detto sarà anche il produttore della serie, ma non è ancora chiaro se sarà lui a sedere dietro alla macchina da presa. Non resta che attendere per avere maggiori informazioni al riguardo. Nel frattempo lasciamo la parola a voi! Avete letto The Talisman? Cosa ne pensate di una sua trasposizione nel formato della serie TV con questi nomi coinvolti? Diteci che cosa ne pensate! Lasciateci un commento e partecipate insieme a noi alla discussione su questo nuovo progetto!

(fonte: THR)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.