Il presidente della programmazione di HBO, Michael Lombardo, si è preso la colpa per l’insuccesso di pubblico e critica della seconda stagione del serial True Detective.

Lombardo ha dichiarato di aver messo fretta al creatore della serie Nic Pizzolatto per consegnare una seconda stagione, il che spiegherebbe l’insuccesso della serie.

“Quando diciamo a qualcuno di consegnare entro una certa data, invece di dare il tempo alla scrittura di trovare il suo corso e che sia pronta al momento giusto, falliamo.  E credo che in questo particolare caso la prima stagione di True Detective era qualcosa che Nic Pizzolatto abbia curato e avuto in gestazione per un lungo periodo di tempo. Invece a quel punto ero diventato più un esecutivo del network. Avevamo avuto un enorme successo e così l’ho messo alle strette. Gli ho detto di consegnare in un periodo di tempo molto preve, qualcosa che era molto difficile consegnare. Non era quello che andava fatto, non era quello lo show. Ha dovuto reinventare la ruota per così dire. Ed ecco cosa ho imparato da questo: non lo faro mai più.”

Ad oggi non è stata ancora annunciata una terza stagione per True Detective, ma Lombardo pare abbia capito la lezione: “Se dovesse succedere, non inizieremo finchè non sono stati completati gli script”.

(Fonte: TV Guide )