Ubisoft offre un weekend gratuito ai giocatori di Watch Dogs Legion dal 3 al 5 Settembre

Ci sono buone notizie per i giocatori di Watch Dogs Legion: il gioco di Ubisoft offrirà un weekend di gioco gratuito. Dalle ore 18:00 del 3 settembre fino alle ore 16:00 del 5 settembre sarà possibile scaricare il gioco per PlayStation 5, PlayStation 4, Epic Games Store e Ubisoft Store su Windows PC e Stadia. I giocatori avranno accesso alla campagna single-player e alla modalità online.

“I giocatori che vorranno continuare la loro lotta con la DedSec, in Watch Dogs: Legion, potranno mantenere i loro progressi e ottenere sconti sul gioco e sul Season Pass durante il Free Weekend:

  • PC su Ubisoft Store e Epic Games Store: 60% di sconto sulle edizioni Standard, Deluxe, Gold e Ultimate e 25% di sconto sul Season Pass.
  • PC su Stadia Pro: 55% di sconto sulla Deluxe Edition e 50% di sconto sulla Gold Edition.
  • PlayStation 5 e PlayStation 4: 55% di sconto sulla Deluxe Edition e 50% di sconto sulla Gold Edition”.
watch dogs legion rivoluzione

Watch Dogs Legion: la sinossi del gioco Ubisoft

Qui di seguito potete leggere la sinossi del gioco, così come ci è stata riportata dal comunicato stampa di Ubisoft.

“In Watch Dogs: Legion, Londra sta affrontando la sua rovina. Tra l’insoddisfazione crescente, un’entità sconosciuta di nome Zero Day ha fatto ricadere la responsabilità degli attacchi dinamitardi che hanno sconvolto la città sulla resistenza segreta della DedSec.

Di conseguenza, criminali opportunisti di ogni angolo di Londra hanno riempito il vuoto lasciato da un governo sconfitto. Come membri del DedSec, i giocatori si dovranno schierare contro dei criminali opportunisti in WatchDogs: Legion; sadici, mercenari, cybercriminali e molti altri. I giocatori dovranno reclutare membri nella loro squadra per fronteggiare questi criminali ed essere preparati ad affrontarli, liberando Londra e arrivando a scoprire l’identità di Zero-Day”.

Cosa ne pensate voi lettori? Lasciateci un vostro commento!

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.