Giornata di rinvii in casa Ubisoft che posticipa l’uscita di Rainbow Six Extraction e Riders Republic: vediamo la comunicazione ufficiale

Dopo essere stata una delle software house protagoniste dell’E3 2021, Ubisoft rinvia proprio due dei titoli presentati durante la manifestazione losangelina, come Rainbow Six Extraction e Riders Republic. Si tratta dello spin-off cooperativo della saga di Rainbow Six, rinviato a Gennaio 2022 (doveva uscire a Settembre) e lo sportivo open world sempre del publisher francese, che ora è previsto per Ottobre.

Immaginiamo non si tratti di una buona notizia per chi aspettava entrambi i giochi, ma visti i tempi che corrono è sempre meglio dare un po’ di tempo e fiducia in più agli sviluppatori, piuttosto che trovarsi di fronte a titoli incompiuti e forzati ad uscire per non bucare una scadenza.

Ubisoft ha spiegato la situazione in un post sul proprio sito.

ubisoft

Rinviati Rainbow Six Extraction e Riders Republic: le parole di Ubisoft

“La nostra ambizione con Rainbow Six Extraction è quella di consegnarvi un’esperienza tripla A che cambi il modo di pensare e giocare i titoli cooperativi. Con feature uniche come Missing In Action o The Sprawl, ogni missione è pensata per essere un’esperienza forte e appagante, in cui guiderete gli operatori d’elite di Rainbow Six contro una minaccia aliena letale. Abbiamo accettato l’opportunità di prenderci un po’ di tempo in più per dar vita alla nostra visione nel modo giusto, a Gennaio 2022. Siamo sicuri che questo garantirà a Rainbow Six Extraction l’esperienza cooperativa immersiva ed entusiasmante che vogliamo creare e che voi volete giocare”.

Discorso equivalente per Riders Republic, anche se il gioco in questo caso è stato rinviato solamente di un mese. Che ne pensate della decisione di Ubisoft?

(Fonte: Push Square)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.