Grazie a due virus degli hacker potrebbero usare WhatsApp per rubare i dati sensibili e bancari degli utenti

Stando ad un rapporto di IBTimes, alcuni Hacker utilizzerebbero WhatsApp (qui uno speciale che dedicammo all’app) per trafugare le informazioni personali degli utenti, tra i quali dati bancari e le varie credenziali di accesso, tramite un software dannoso.

I due virus, provenienti dall’India, prendono il nome di “NDA-ranked-8th-toughest-College-in-the-world-to-get-into.xls” e “NIA-selection-order-.xls”, che si presentano come un file Excel e contengono i nomi di Organizzazioni Governative: NDA (National Defense Academy) e NIA (Nationall Investigation Agency).

Il rapporto non fa riferimento ad un sistema operativo particolare, anche se probabilmente si tratta di Android, dato che il sistema operativo domina il mercato locale.

(Fonte: DailyMail)

No more articles