Con dieci vittorie su dieci non accenna a fermarsi l’inarrestabile marcia degli YDN ai PG National 2020.

Dieci su dieci e una voglia di non fermarsi più. Il team romano guidato da coach Ferakton stupisce nuovamente dimostrando di potersi confrontare con qualsiasi avversario senza snaturare minimamente il proprio stile di gioco.

Ultime vittime sacrificali sono stati i Moba Rog, che si ritrovano attualmente nei bassifondi della classifica. Seppur il risultato potesse sembrare abbastanza scontato ancor prima della fase di pick (dove una Kayle top, da parte dei Moba, ha pesato molto in negativo), ha fatto nuovamente impressione l’incredibile aggressività messa in atto dai YDN sin dal primo minuto di gioco.

ydn

Una partita che è stata immediatamente messa sui binari giusti grazie ad uno strepitoso Gabbo che, pickando Sett, l’ultimo Juggernaut arrivato nella Landa, ha bullizzato i Moba, capitanando i suoi ad una vittoria in discesa.

Da segnalare anche la pregevole partita di Phantomless che con Zoe è riuscito ad avere la meglio io una lane equilibrata. Un po’ sottotono, rispetto alle incredibili prestazioni messe in mostra sino ad ora, Endz, il quale, con il suo main, si è macchiato di engage troppo “leggeri” contro un Aphelios concreto e sempre pericoloso.

Purtroppo per i Moba, però, il carry preso da Creon non è bastato a sovvertire il macrogame perfetto della formazione romana. Lo strapotere YDN si è visto soprattutto, oltre per l’incredibile pressione, anche per il controllo della mappa: 3 draghi su 3 e un barone Nashor che sono significati GG al ventesimo minuto.

In un campionato nazionale che, ai nastri di partenza, sembrava equilibrato gli YDN sono diventati ben presto dei cannibali inarrestabili, capaci di migliorare partita dopo partita e guai a chi si metterà sul loro cammino, perché sono loro i ragazzi da battere e potete scommettere che non sono ancora sazi.

No more articles