Il pollice del violinista – Sam Kean, Adelphi

La notizia più strana degli ultimi tempi, nel campo della genetica, riguarda senza dubbio l’esperimento (andato a buon fine) del Dottor Shipman della Harvard Med School che è riuscito, con la sua equipe, a registrare un breve filmato (la gif di un uomo a cavallo) nel DNA umano. Oltre a sembrare un buon punto d’avvio per un romanzo di spionaggio fantascientifico, uno scenario simile riaccende i riflettori sulle potenzialità del genoma, ma più in generale sullo storytelling scientifico, all’apice del suo successo che usa i meccanismi narrativi per spiegare a più persone possibile il mondo che ci circonda. Tra questi racconti di cellule e molecole troviamo la seconda opera dell’americano Kean, che dopo aver raccontato ai suoi lettori la tavola periodica degli elementi nel precedente lavoro, Il cucchiaino scomparso, ci porta nel mondo della genetica, esplorando con brillantezza aneddotica quesiti come quelli sul collegamento tra DNA e amore ossessivo per i gatti, o spiegando, appunto, quale combinazione genetica creò le dita straordinariamente flessibili di Paganini. Un saggio fresco e coinvolgente per chi non rinuncia alla conoscenza neanche in piena estate.

Charlie Ciu-Ciu – Beryl Evans, Sperling & Kupfer

Nel terzo volume de La Torre Nera di Stephen King compare un libro per bambini che racconta la storia del macchinista Bob e del suo migliore amico, il treno Charlie. L’autrice della storia, pubblicata nel 1942., è Beryl Evans. Lo stesso libro compare anche nel romanzo Cell, così come il Gage Park, in cui il treno riposa. Adesso, in un’edizione che richiama graficamente lo stile del secolo scorso, esce finalmente anche in Italia questa favola nera del Re, un gioiellino da non perdere per nessun motivo al mondo.

I love Dick – Chris Kraus, Neri Pozza

Il romanzo best-seller da cui è stata tratta la serie Amazon Prime sfrutta l’escamotage delle lettere mai spedite al destinatario per mettere in scena la vita di Chris, artista e regista newyorkese, e la sua infatuazione per lo sponsor del marito, Dick (interpretato nelle otto puntate della prima stagione da Kevin Bacon). Un romanzo del 1997 che riceve la dovuta considerazione a vent’anni dalla pubblicazione, complice il piccolo schermo, ma forse grazie anche al rinnovato interesse della società per le tematiche femminili ma soprattutto femministe.

Eymerich risorge – Valerio Evangelisti, Mondadori

Sono passati sette anni da quando, alla fine di Rex tremendae maiestatis, i lettori avevano lasciato l’inquisitore su quello che sembrava essere il suo letto di morte. Evangelisti strappa padre Nicholas all’inevitabile fine per regalare ai suoi lettori un’ultima, memorabile, avventura nel medioevo delle eresie e delle arti magiche. Un ritorno in grande stile che non delude gli affezionati.

La torre nera – Stephen King, Pickwick

Non c’è proprio miglior occasione di questa calda estate per recuperare o rileggere i romanzi de La Torre Nera, serie di mastro Stephen King, anche per l’ormai vicinissimo 10 di agosto debutterà nelle sale l’esordio del corrispettivo brand cinematografico, con Idris Elba e Matthew McGonaughey. Noi il film l’abbiamo visto e, ahinoi, ci ha deluso parecchio, proprio perché non ha saputo cogliere le “umane, troppo umane” sfumature dei libri. Quale migliore consolazione che correre ai ripari della letteratura, quindi?

The killing Joke – Alan Moore e Brian Bolland, RW Lion

RW Lion ristampa una delle più iconiche storie di Batman di sempre, e probabilmente la più iconica del Joker, sua nemesi e incarnazione alternativa. Alan Moore, con l’aiuto dell’altrettanto grande Brian Bolland, ha voluto scolpire nel mito quali sono le casuali differenze e inquietanti somiglianze tra il cavaliere oscuro e il principe dei clown, donando ai posteri una storia che si accompagna ai classici milleriani. Ricapitolando: RW la ristampa, noi ve la ri-consigliamo.

The wicked + the divine – Kieron Gillen e Jamie McKelvie, BAO

Ecco una serie che ha riscosso grande successo in America, dov’è pubblicata da Image, per la penna di Kieron Gillen e la matita di Jamie McKelvie. Il successo è stato tanto e tale da spingere BAO a tradurla e portarla qui da noi, recuperando le pubblicazioni oltre oceano con i primi due volumi della serie fatti debuttare a breve distanza. Vi abbiamo parlato approfonditamente qui di come e perché la serie meriti, grazie a un misto di innovazione e profonda conoscenza del linguaggio, e non ultimo una passione inesauribile degli autori (e, si suppone, dei lettori) per la musica nella sua concezione quasi filosofico. Se ancora non avete “assaggiato” The Wicked + The Divine, insomma, non fatevi trovare indietro all’uscita del prossimo terzo volume, e recuperate al volo i primi due divorandoli in spiaggia. Il cliffhanger a fine lettura vi lascerà con il fiato sospeso!

Demone dentro – Mattia Iacono, Tunué

Un retro-consiglio: Demone Dentro è stato l’esordio di Mattia Iacono nel mondo delle graphic novel, pubblicato con Tunué. Noi di Stay Nerd l’abbiamo recensito e apprezzato qui, soprattutto per il suo stile visivo già maturo e sapiente nell’uso di tratto, distribuzione e colori. Mattia pubblicherà, il prossimo settembre, Macumba, un secondo romanzo grafico sempre con Tunué, e Demone Dentro rappresenta la vostra grande occasione di conoscerlo e farvi prendere dall’hype, fortunatamente breve, prima della “doppietta”.

Umbrella Academy – Gerard Way e Gabriel Ba, BAO

Arriva in Italia, sempre dalle generose mani traduttrici e “traslocanti” di BAO Publishing, la serie a fumetti scritta da Gerard Way, voce e penna dei My Chemical Romance dalla loro nascita fino allo scioglimento, confrontatosi diremmo più che saltuariamente con il mondo della narrazione per immagini. Attraverso il segno grafico di un artista prezioso qual è Gabriel Bà, ci viene consegnata una storia surreale e gonfia di azione e ironia (volete saperne di più? Volate alla nostra recensione). In un mondo oscuro e deviato, la salvezza risiede in una squadra di ragazzi, dalle origini misteriose, addestrata per combattere ma fragile negli aspetti poliedrici della propria umanità. Insomma, Umbrella Academy, per sua stessa genesi, è una storia particolare che potrebbe conquistarvi, e la solita edizione pregiata dell’editore nostrano non può che aiutare la sorte. E, tra l’altro, è notizia di questi giorni l’arrivo futuro di una serie TV da Netflix!

Planetary – Warren Ellis e John Cassaday, RW Lion

Altra ristampa, di Planetary, uno dei fondamenti della recente fantascienza a fumetti. Prima ne esistevano diversi volumi, scritti da quella mente genialoide che risponde al nome di Warren Ellis e disegnati dall’altrettanto meritevole artista John Cassaday. Ma che cos’è Planetary? Sostanzialmente, una grande storia, che si diverte a ribaltare cliché su cliché della narrazione tipica di generi cinematografici e fumettistici, con riferimenti talvolta evidentissimi a eroi di grande fama (ehi, chi ha detto F4?). Se siete amanti o esperti del cinema/fumetto di genere, ed è questo il bello, di ogni genere, troverete pane per i vostri denti di critici e fan, da qualche parte dentro Planetary. Senza contare che la trama vagamente mystery e sicuramente thriller provvede a legare il tutto con grande stile e intrattenimento sempre di ottima qualità. Avete l’occasione di portarvela a casa in un’unica grande edizione… Non mancatela.

No more articles