AMD ha annunciato durante l’E3 in corso a Los Angeles una nuova ed entusiasmante partnership con Ubisoft, che porterà ai possessori di schede video Radeon migliori performance e frame rate superiori, insieme a una latenza ridotta con la tecnologica DirectX 12 nell’attesissimo Tom Clancy’s The Division 2.

Questo annuncio segue quello tra AMD e Ubisoft per Far Cry 5, nell’ambito di una collaborazione pensata per offrire ai videogiocatori una eccezionale qualità dell’immagine e frame rate elevati grazie a funzionalità specifiche dell’architettura Radeon Vega quali Rapid Packed Math e Shader Intrinsics.

 

Durante l’E3 AMD ha anche mostrato i sistemi per il gaming di alcuni dei suoi partner, tra cui gli Acer Predator Helios 500 notebook annunciati recentemente, che sono andati ad ampliare il portfolio di sistemi premium con tecnologia AMD per il mercato dei videogiocatori. Il pubblico del PC Gaming Show e quanti hanno partecipato all’E3 hanno avuto la possibilità di vedere desktop Acer Nitro 50 con CPU Ryzen di seconda generazione e schede video Radeon RX 580 su cui era in esecuzione Star Control: Origins, e anche i notebook Acer Predator Helios 500 con Ryzen di seconda generazione e GPU Radeon RX Vega 56.

AMD ha anche posto l’accento su alcune tecnologie pensate per offrire incredibili esperienze di gioco e discusso del suo impegno per gli eSport e per il futuro dell’industry:

  • Il nuovo processore Ryzen 7 2700x, uno dei modelli AMD Ryzen di seconda generazione, è l’ideale per ogni giocatore. Penato per offrire 100 frame al secondo in titoli AAA e negli eSport, questa CPU è in grado di sopportare i carichi di lavoro anche dei giochi più impegnativi;
  • La tecnologia Radeon FreeSync continua a essere adottata dai principali player mondiali e oggi è supportata da oltre 20 TV Samsung, per portare esperienze di gioco fluide e immersive su un nuovo e più ampio schermo domestico. Per maggiori informazioni:
  • Lavorare con team come Fnatic consente ad AMD di offrire il meglio della sua tecnologie ad alcuni dei giocatori più famosi del panorama mondiale degli eSport, che oggi utilizzano i processori Ryzen e altri prodotti AMD per concentrarsi sulle loro partite invece che sull’hardware, per le migliori esperienze possibili.
No more articles