Nei giorni scorsi si sono susseguiti una serie di rumor sul nuovo capitolo della saga di Assassin’s Creed, non ancora annunciato ufficialmente da Ubisoft.

Secondo le ultime indiscrezioni, il protagonista di Assassin’s Creed Origins sarà un Israelita impegnato a liberare il popolo Ebreo dalla schiavitù della civiltà egiziana, dunque ambientato tra il  1400 e il 1200 A.C.

Proprio come nel caso di Ezio Auditore, al nuovo protagonista sarebbe dedicata un’intera trilogia. Nel presente, invece, ritroveremo Shawn, William e Rebecca con aree più vaste e maggiore interazione con i personaggi, aspetto che si era perso negli ultimi capitoli della serie.

Il nuovo protagonista sarà impegnato nella ricerca di un nuovo Frutto dell’Eden, necessario per separare le acque del Mar Rosso e permettere l’esodo del popolo ebraico.

Il sistema di combattimento sarà molto simile a quello di The Witcher 3: Wild Hunt, con le fasi stealth maggiormente curate. Novità anche per quanto riguarda gli scontri, con l’IA dei nemici rivisitata in modo da offrire combattimenti molto più ostici e dinamici.

Il gioco dovrebbe arrivare entro la fine del 2017 su PC, PS4 e Xbox One. Non sarebbe previsto dunque una versione Nintendo Switch.

Infine, il team si starebbe concentrando esclusivamente sulla componente single player, tralasciando il comparto online.

Vi invitiamo a prendere la notizia con le pinze, in quanto si tratta di rumor privi di riscontri ufficiali. Non ci resta che attendere per saperne di più.

(Fonte: wccftech)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui